rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Politica

Corteo ultras in via Roma, Ferraroni: «con l'Islam non è possibile convivere, ce lo insegna la storia»

In seguito alla presa di posizione dei giovani democratici sul corteo degli ultras in via Roma interviene in una nota Luigi Ferraroni segretario provinciale di Unione Padana Piacenza

In seguito alla presa di posizione dei giovani democratici sul corteo degli ultras in via Roma interviene in una nota Luigi Ferraroni segretario provinciale di Unione Padana Piacenza: «Io ero presente al corteo in via Roma fatto dagli ultras piacentini, insieme ad altri membri di Up, è stata una manifestazione meravigliosa, come mai nessuno prima di loro era riuscito, pacifica ed apolitica, nel quale sono stati esaltati i nostri valori piacentini sulle note di "Tal dig in piasintei". Il corteo è stato apprezzato da tutti i negozianti che ci davano il segno del loro appoggio e nei giorni seguenti la stessa valutazione è stata data da tantissime persone. La nostra piacentinitá - continua il segretario provinciale - è un valore importantissimo, la nostra storia e le nostre tradizioni sono importanti e non dobbiamo dimenticarle». 

Unione Padana Piacenza dice basta politicizzare la manifestazione, e si rivolge in particolar modo ai giovani democratici, ai giovani padani, a fratelli d'italia: «E' evidente - continua Ferraroni - che in via Roma ci sono dei problemi, servono maggiori controlli, serve maggiore pulizia, il degrado di via Roma e sotto gli occhi di tutti. Le istituzioni di Piacenza devono pensare in primis ai Piacentini - conclude il segretario - I giovani democratici dicono di essere a favore del velo? Unione padana Piacenza assolutamente no, il multiculturalismo può esistere, ma solo tra culture e tradizioni di stampo cristiano ed europeo, l'islam è anticostituzionale, sappiamo benissimo che con l'islamismo non è possibile convivere, e questo ce lo insegna la storia».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo ultras in via Roma, Ferraroni: «con l'Islam non è possibile convivere, ce lo insegna la storia»

IlPiacenza è in caricamento