Venerdì, 19 Luglio 2024
L'appuntamento

Da tutta Emilia (e Piacenza) per il raduno leghista a Pontida: «Sanità e autonomie»

Presenti anche il segretario regionale Matteo Rancan, quello provinciale Luca Zandonella e la senatrice Elena Murelli

Sono più di cinquecento gli emiliani che domenica 17 settembre hanno raggiunto lo storico pratone di Pontida per il tradizionale ritrovo annuale leghista. Presente tra gli altri anche il segretario regionale e capogruppo in regione, il piacentino Matteo Rancan: «Da quando milito nella Lega, il tradizionale ritrovo sul pratone è per me un momento bellissimo. Quest’anno per la prima volta da segretario è ancora più emozionante. Sono sicuro che oggi non sarà solo un momento di incontro tra i militanti di tutto il Paese, ma anche un’occasione per ribadire le priorità della Lega a gran voce: sanità, autonomia e infrastrutture».  Ad accompagnare la delegazione di emiliani arrivati da Piacenza, il segretario provinciale Luca Zandonella. «È sempre una grande emozione essere sul pratone di Pontida - ha detto Zandonella - insieme a migliaia di persone che condividono gli stessi ideali: è un appuntamento che sprona a impegnarsi sempre più per il proprio territorio. E quest'anno, anche grazie alla presenza di Marine Le Pen, si capisce quanto saranno importanti le elezioni europee del 2024». «Pontida è un momento identitario, di elaborazione di contenuti e condivisione con l'Italia che lavora. La Lega nasce dalla gente e con la gente. Più autonomia, più sicurezza, più infrastrutture, più soldi in tasca a lavoratori e pensionati, meno burocrazia e meno sprechi queste sono le battaglie che portiamo avanti ogni giorno e siamo al lavoro per cambiare il Paese, con un governo forte e coeso in cui la Lega è protagonista», così la senatrice Elena Murelli a margine della reunion leghista a Pontida che l’ha vista sul pullman piacentino insieme alla consigliera Valentina Stragliati e a Lorella Cappucciati che anche quest’anno ha curato l’organizzazione. «Ancora più emozionante questa edizione sia per il tema della Libertà sia per la presenza della politica transalpina Marine Le Pen – continua la senatrice – che ha confermato la linea identitaria per la patria e la libertà che i nostri due partiti portano avanti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da tutta Emilia (e Piacenza) per il raduno leghista a Pontida: «Sanità e autonomie»
IlPiacenza è in caricamento