rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica

Dal Comune 587mila euro al Demanio per aver occupato immobili e aree

Prima del trasferimento definitivo al Comune, alcuni beni risultavano già occupati. Il Demanio batte cassa e Palazzo Mercanti è costretto a pagare

Il Comune di Piacenza deve elargire una somma di 587mila euro a favore dell’Agenzia del Demanio dell’Emilia-Romagna per aver utilizzato nel corso degli anni una serie di immobili appartenuti dal Demanio dello Stato, quando non ne era ancora proprietario. «Sono stati trasferiti dall'Agenzia del Demanio al Comune di Piacenza – si legge nella determina dell’ente che motiva questa voce di spesa - beni immobili identificati con relative schede patrimoniali. Alcuni di questi beni risultavano occupati, alla data del trasferimento, da opere di urbanizzazione primaria di competenza comunale. Per tali occupazioni pregresse l'Agenzia del Demanio ha avviato procedura di riscossione delle indennità dovute per l'occupazione delle aree. E', pertanto, necessario provvedere al pagamento delle indennità dovute».

Lungo l’elenco dei beni in questione. L’ex gruppo rionale “Casali” di Barriera Torino (11mila euro), un terreno vicino al torrente Rifiuto alla Galleana (20mila), aree dei binari militari dell’Arsenale (11mila euro), il centro d’assistenza sociale di via Corneliana (90mila euro), un terreno tra via Nino Bixio e via XXI Aprile (4mila euro), strisce di terreno alle porte della città (14mila euro), strisce di terreno in via Boselli (1500 euro), le strisce di binari tra via San Giuseppe e via Nuova Boselli (2.700 euro), ancora tratti di sedime ferroviario in via Boselli (34mila euro), ex binari militari Galleana-Villaggio Duemila (33mila), terreni del tratto d’alveo dell’ex Colatore Rifiuto (27mila euro), l’ex deposito delle munizioni della Galleana (8mila), un tratto d’alveo abbandonato del colatore Rifiuto alla Galleana (5500), un tratto della Riazza (20mila euro), un reliquato alla Pertite (3300), un terreno vicino all’ex Colatore Rifiuto (19mila euro), l’area di sedime tra l’ex arsenale e la stazione ferroviaria (90mila euro), l’ex alveo abbandonato del rio Riello al Peep Farnesiana (8700 euro), un tratto dell’alveo del colatore Fodesta (20mila), un reliquato della strada comunale via Manfredi (1500), l’ex alveo del colatore Riello (8mila), l’ex area di caricamento Proietti (140mila euro).  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Comune 587mila euro al Demanio per aver occupato immobili e aree

IlPiacenza è in caricamento