Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Dal Movimento 5 Stelle il “no” al progetto per ridurre la portata del Trebbia a Rivergaro

I pentastellati chiedono all’esecutivo regionale di concludere con esito negativo la procedura di impatto ambientale

Con un’interrogazione il Movimento 5 Stelle chiedono alla Regione Emilia-Romagna di cassare, attraverso la procedura di impatto ambientale, il progetto presentato dal Consorzio di bonifica di Piacenza rivolto alla realizzazione a Sant’Agata di Rivergaro di una traversa e di un canale all’interno dell’alveo del Trebbia, entrambi in cemento armato e rivestiti in pietrame, per ridurre la portata del fiume. «Diversi enti e associazioni, si rileva nell’atto ispettivo, si sono espresse negativamente sull’opera, come la soprintendenza, l’Aipo, le amministrazioni comunali di Travo e Rivergaro, gli uffici territoriali provinciali, l’ente di gestione per i parchi e la biodiversità dell’Emilia occidentale e il servizio di tutela e risanamento acqua, aria e agenti fisici». Critiche negative, si rimarca infine nel documento, sono arrivate anche dal comitato No tube, dalla Fipsas e da Legambiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Movimento 5 Stelle il “no” al progetto per ridurre la portata del Trebbia a Rivergaro

IlPiacenza è in caricamento