rotate-mobile
Martedì, 26 Settembre 2023
Politica

De Micheli: «Fase complicata, l’opposizione dem sarà responsabile e dura»

L’ex ministro eletta alla Camera al plurinominale riconosce la sconfitta. Ghetti: «Lavoreremo per un progetto politico progressista che punti al rinnovamento»

«La destra ha vinto in un'Italia che va sempre meno a votare. Ci aspetta una stagione molto complicata e l'opposizione del Partito Democratico sarà responsabile e dura». Così Paola De Micheli, eletta alla Camera per il Pd tramite il listino plurinominale. «Sui principi della nostra democrazia – commenta il voto la piacentina - sui diritti conquistati, sulla nostra collocazione in Europa, non transigeremo. Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno sostenuto, che hanno camminato al mio fianco in questa campagna elettorale e mi hanno votato. Farò tutto il possibile per essere all'altezza».

«Il nostro partito – ha aggiunto l’ex ministro - esce sconfitto dalla prova elettorale. È tempo di ripensare profondamente il nostro modo di fare politica: lo dobbiamo alle persone che hanno creduto in noi, e anche a quelle che non ci hanno creduto, e in generale non credono più alla politica. Lo dobbiamo ai militanti, agli instancabili volontari delle nostre feste e dei banchetti, che per me rimangono l'unico esempio da seguire. Oggi comincia una nuova campagna elettorale: per convincere chi non ci ha scelto. Per convincere le lavoratrici e i lavoratori, e i piccoli imprenditori. Per ascoltare e convincere le persone».

GHETTI: «HO DATO IL MASSIMO IN QUESTA PRIMA ESPERIENZA»

Non ce l’ha fatta all’uninominale Beatrice Ghetti. La candidata del Pd ha perso il confronto contro Tommaso Foti e il centrodestra. «Grazie a tutti quelli che hanno creduto in me – commenta la consigliera comunale vigolzonese - in queste settimane di campagna elettorale e ieri con il proprio voto. Sono onorata. Oggi sono serena, consapevole di aver dato il massimo in questa mia prima esperienza come candidata in Parlamento. E grazie anche al Partito Democratico che mi ha dato fiducia per primo. Ora, insieme, lavoreremo per un progetto politico progressista che punti al rinnovamento e che risponda in maniera efficace ai bisogni delle persone, dei lavoratori, delle imprese. È necessario un esame di coscienza costruttivo e onesto per aggiustare ciò che va aggiustato e per riconquistare la fiducia delle persone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Micheli: «Fase complicata, l’opposizione dem sarà responsabile e dura»

IlPiacenza è in caricamento