Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Agazzano

«Ambiente, turismo, servizi e lavoro di squadra: ecco l’Agazzano che vorrei»

Dea De Angelis è uno dei tre candidati sindaco in corsa per la poltrona di primo cittadino ad Agazzano, con la lista “Green Agazzano - Lista Civica” composta da sette donne e due uomini

Dea De Angelis

Naturalista con una specializzazione in Paleobiologia, tre figli adolescenti, consigliere dal 2016 e poi assessore dal 2018 nell’amministrazione uscente, di Mattia Cigalini, con deleghe importanti come Ambiente, Cultura, Politiche Giovanili e Istruzione. Dea De Angelis è uno dei tre candidati sindaco in corsa per la poltrona da primo cittadino ad Agazzano con la lista “Green Agazzano - Lista Civica” composta da sette donne e due uomini. Attive già le pagine social Facebook: “Dea Green Agazzano” e Instagram: “Green Agazzano”.  Il logo vede il municipio al centro di un girasole: «E’ un fiore che caratterizza le nostre colline a spiccata vocazione agricola, a questa diamo un’importanza fondamentale e poi è un fiore che cerca il sole che è vita e si adegua alle circostanze dimostrando forza e adattamento». E ancora: «Abbiamo scelto la parola “green” perché Agazzano si trova in un contesto ambientale di pregio che va valorizzato, questo il fil rouge che caratterizza e che va ad incardinarsi nel programma di De Angelis che vede anche l'intezione di costruire una piscina comunale al Bissone. «Siamo pronti all’ascolto  - dice -, ci mettiamo a disposizione, faremo incontri per raccogliere richieste, esigenze, perplessità dei cittadini. Sarò in mezzo alla gente per avere il polso della situazione e se sarò eletta lavorerò duramente con una squadra di professionisti cercando di creare quella sinergia fondamentale che deve esserci tra tutti gli attori, compresi i dipendenti comunali ovviamente, che rendono un paese un paese migliore».

«La figura del sindaco – spiega De Angelis - è fondamentale in un paese piccolo come Agazzano. Spero di essermi conquistata la fiducia in questi anni da assessore. La burocrazia spesso dilata i tempi ma sono soddisfatta, per esempio, di aver concluso il progetto dell’ex Polveriera di Cantone: i lavori sono in corso e il “primo mattoncino” è stato messo. Una volta terminato il percorso naturalistico attrezzato occorrerà delineare attività di educazione ambientale anche con i ragazzi e coinvolgendo le scuole». «Nelle amministrazioni – prosegue - il programma e la progettazione sono importanti tanto quanto però lo è la capacità di adattamento che è fondamentale per affrontare situazioni che non sempre sono a favore, per esempio la pandemia».

ELEZIONI AGAZZANO FOTO GIUSTA DE ANGELIS-2E sui guai finanziari di Piazza Europa? «Si è corso  - spiega - il rischio del commissariamento del Comune, questo è stato scongiurato. Sappiamo cosa fare e ora si può lavorare come si suol dire “sul pulito”. Si dovrà stare attenti alle spese per non far mancare l’equilibrio di bilancio: se sarò sindaco mi circonderò di professionisti capaci e determinati capaci di intercettare bandi regionali e anche europei ma anche pronti a collaborazioni con privati per la creazione di eventi che potranno dare sollievo alle casse comunali». De Angelis mette l’accento sull’importanza della scuola sia dal punto di vista meramente strutturale ma anche circa la formazione dei ragazzi: «Educare i futuri cittadini alla conoscenza del territorio che vivono li invoglierà ad amarlo e a promuoverlo prendendosene cura, di lì quindi tutti i pannelli informativi realizzati al Pilastrello e a Montebolzone che vorremmo replicare a Montebolzone e Verdeto».

E ancora: «Vogliamo rendere più smart e fruibile l’info point nella piazza della chiesa per un’accoglienza turistica degna del nome: schermi interattivi che i turisti potranno consultare e dove troveranno luoghi di interesse, agriturisimi etc». «Stiamo pensando anche alla realizzazione di un giornalino del paese sullo stile del precedente che promuova attività commerciali, iniziative del Comune con l’unico obiettivo di far conoscere e sponsorizzare quanto offre il nostro territorio. Constatiamo una minor vivacità nei mesi autunnali e invernali per ovvi motivi climatici, cercheremo di ovviarla con eventi al chiuso come in biblioteca ma anche con mercatini e iniziative negli spazi comuni».

Giovani. «Da madre di figli adolescenti conosco le loro esigenze e vorremmo poter proseguire la collaborazione conELEZIONI AGAZZANO FOTO GIUSTA DE ANGELIS-4gli Alpini del paese perché la nuova tensostruttura accanto ai campi da tennis possa essere fruita anche dai ragazzi che potranno così ritrovare e costruire una socialità che è mancata negli ultimi mesi per la pandemia». Sono soddisfatta dell’entrata della biblioteca comunale nel polo bibliotecario piacentino: la nostra idea è quella di potenziarla con postazioni internet a disposizione dei cittadini e vorremmo garantirne l’apertura almeno con una presenza stabile di una persona sei ore alla settimana». Come già detto «per noi l’attenzione all’ambiente è fondamentale e si parla quindi di raccolta differenziata, mobilità sostenibile, riorganizzazone in maniera più strutturata e organica del servizio Pedibus. Vorremmo valorizzare il Luretta con la creazione di punti ristoro e pic nic, lungo il torrente è possibile fare passeggiate meravigliose: rendere il tutto fruibile è un preciso dovere». «Continueremo – prosegue – la collaborazione con il canile di Montebolzone e organizzeremo eventi per favorire l’adozione dei cani». E ancora: «L’asilo nido è una delle risorse migliori che offre il territorio e che garantisce la presenza di famiglie nel nostro paese e una cura per il lavoro femminile. Scuole, servizi, sport, cultura: sono tutti elementi che spingono le famiglie a rimanere e a tante altre di trasferirsi in un paese capace di offrire un ventaglio di  servizi importanti in un contesto protetto». «Luce puntata anche sulla popolazione anziana e sulle loro esigenze: gite culturali, soggiorni estivi e invernali in località turistiche ma anche servizi sociali capaci di intercettare, mappare ogni tipo di richiesta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ambiente, turismo, servizi e lavoro di squadra: ecco l’Agazzano che vorrei»

IlPiacenza è in caricamento