rotate-mobile
Politica Rivergaro

Deposito tir ad Ancarano, l'amministrazione: «Perché la minoranza dice una cosa e ne fa un'altra?»

L'intervento di ampliamento richiesto da un privato non si farà: il Comune rivergarese ha respinto la proposta. L’assessore all’Ambiente Marina Mezzadri: «Ci dispiace constatare che, nonostante le dichiarazioni rilasciate durante la campagna elettorale, la minoranza abbia deciso di non partecipare al voto»

Durante l’ultimo Consiglio Comunale di Rivergaro, trattando il punto relativo all’ampliamento dell’attività di autotrasporti in zona Ancarano, la maggioranza si è espressa votando contro la variante urbanistica che ne avrebbe consentito la realizzazione. Questa decisione prettamente politica, così come definita dal sindaco Andrea Albasi durante il Consiglio, è stata assunta in coerenza con le scelte di pianificazione di preservare, anche da un punto di vista paesaggistico l’accesso alla Valtrebbia. Si legge in una nota.  «Ci dispiace constatare– commenta l’assessore all’ambiente Marina Mezzadri – che, nonostante le dichiarazioni rilasciate durante la campagna elettorale, la minoranza abbia deciso di non partecipare al voto sostanzialmente in disaccordo con la scelta dell’Amministrazione». L’Amministrazione Comunale è consapevole che la posizione assunta potrebbe non essere priva di conseguenze, come d’altronde qualsiasi altra scelta, tuttavia - conclude la nota - crediamo che la sicurezza della viabilità e la tutela paesaggistica dell’ingresso al paese, siano valori da preservare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deposito tir ad Ancarano, l'amministrazione: «Perché la minoranza dice una cosa e ne fa un'altra?»

IlPiacenza è in caricamento