rotate-mobile
Insieme per Borgonovo / Borgonovo Val Tidone

Disguidi luminarie Borgonovo: «Giunta impreparata a imprevisti, ancora attacca precedente amministrazione»

La risposta alle dichiarazioni della sindaca Monica Patelli di "Insieme Per Borgonovo": «Questo atteggiamento non ci sembra quello di una classe dirigente che si prende le proprie responsabilità»

«Giunta impreparata agli imprevisti, che ancora attacca la precedente amministrazione». È «la risposta alle dichiarazioni della sindaca di Borgonovo Val Tidone, Monica Patelli, della coalizione Insieme per Borgonovo in merito al fatto che «i disguidi dell'amministrazione Patelli rispetto all’allestimento delle luminarie natalizie sia dovuto alla precedente amministrazione».

«A detta della Sindaca e della sua amministrazione - riferisce la nota stampa - non sarebbero stati previsti soldi a bilancio, motivo per cui si è dovuti ricorrere ad uno sponsor. Analizzando la situazione, parlando alla testa e non alla pancia dei cittadini, per punti possiamo rispondere quanto segue: I soldi a bilancio sono sempre stati stanziati (per quanto possibile al fine del mantenimento degli equilibri) per gli eventi organizzati direttamente dal comune e laddove non sono stati stanziati è perché si è ricorso a sponsor o al supporto gratuito di volontari. Le luminarie, proprio per non intaccare il bilancio, mai sono state pagate con i soldi dello stesso, va perciò riconosciuto l’impegno messo dai commercianti, dai volontari e l’anno scorso dall’impresa Sagresti che ha sponsorizzato in toto le luci natalizie. Inoltre, l’albero non ha mai comportato un costo grazie al fatto che veniva offerto e poi montato non da un’azienda, ma direttamente dal Sindaco Mazzocchi e da alcuni volontari».

«Ci sfugge il passaggio logico per cui - prosegue la nota - dopo aver ricevuto una cospicua sponsorizzazione da parte della Cantina Sociale di Borgonovo per il Natale 2021, la responsabilità di non aver posizionato le luci in tempo ricada comunque sulla precedente amministrazione, che in quanto precedente non governa più. In campagna elettorale era il gioco delle parti attaccare quanto fatto dalla maggioranza di Pietro Mazzocchi, ma ora che Patelli ha vinto le elezioni, ora che tocca governare alla Sindaca e alla sua Giunta, davvero la maturità di governo è questa? Questo atteggiamento non ci sembra quello di una classe dirigente che si prende le responsabilità delle proprie azioni, delle proprie scelte, delle proprie capacità, dei propri errori».

«Questo è sicuramente un piccolo esempio di una giunta impreparata agli imprevisti - sottolinea “Insieme per Borgonovo” - che ancora attacca la precedente amministrazione, senza la consapevolezza che ora tocca a loro governare, risolvere problemi, grandi o piccoli essi siano. Sicuramente il minore dei problemi per il nostro paese è quello di un’accensione di un albero in piazza. È anche vero che spesso il vero problema è la modalità di gestione dei problemi stessi. Ci dispiace aver ricevuto lamentele da parte di famiglie e associazioni che avrebbero dovuto partecipare attivamente all’evento del 4 dicembre (annullato sui social a 3 ore dall’evento stesso) e che sono state avvisate all’ultimo o non avvisate del tutto».

«Non basta postare foto sui social - conclude la nota - per far sì che la comunicazione sia efficace. Serve sporcarsi le mani, metterci la faccia e assumersi le proprie responsabilità».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disguidi luminarie Borgonovo: «Giunta impreparata a imprevisti, ancora attacca precedente amministrazione»

IlPiacenza è in caricamento