Dopo di Noi, stanziate le risorse per due case a Bobbio e Fiorenzuola

Con i 167mila euro messi a disposizione per il territorio piacentino finanziati i progetti di Eureka Cooperativa Sociale a Bobbio e A.FA.DI. Associazione Famiglie disabili a Fiorenzuola

L’ufficio di Presidenza della Conferenza socio sanitaria territoriale lo scorso 22 novembre, in base all’accurata relazione istruttoria compiuta dall’Ufficio di Supporto alla Conferenza in ben 4 incontri tra ottobre e novembre come da mandato regionale, ha approvato la graduatoria di interventi strutturali da finanziare grazie alle risorse del Fondo dopo di Noi. Tale fondo – regolamentato dal Decreto Ministeriale del 23 novembre 2016 e dalla Deliberazione della Giunta regionale n. 1559/2017 e smi., - prevede (alla lettera d) il cofinanziamento tramite risorse pubbliche a progetti strutturali in grado di offrire soluzioni abitative favorenti autonomia e vita indipendente a persone diversamente abili esposte al rischio di solitudine, abbandono e isolamento una volta defunti i genitori e venuta meno la rete sociale di riferimento. I progetti candidati erano 4 (Associazione Afadi Fiorenzuola, Distretto Levante, Associazione Oltre l’Autismo Distretto Città di Piacenza, Coop Eureka Bobbio Distretto Ponente e Fondazione Pia Pozzoli Cadeo Distretto Levante), tutti tecnicamente eccellenti e pertanto ammessi dal Nucleo Tecnico Regionale al finanziamento.

Compito dell’Ufficio di Presidenza - la presidente è Patrizia Calza - in rappresentanza della Conferenza – una volta acquisito il parere favorevole dei Comitati Distretto in merito alla coerenza delle proposte con la programmazione e pianificazione distrettuale  –  era quello di dimensionare e quantificare le risorse (circa 167mila euro per la provincia piacentina) tra le proposte in campo in base a una graduatoria stilata alla luce di alcuni parametri (completamento offerta servizi, laddove tipologie mancanti, cantierabilità, sostenibilità e  continuità del servizio in sinergia con le risposte di servizi pubblici). Dopo un attento confronto in ordine alle caratteristiche progettuali e in linea con i pareri dei Distretti, l’Ufficio di Presidenza ha espresso parere favorevole per il finanziamento in ordine di priorità del progetto di Bobbio e di Fiorenzuola, entrambi immediatamente cantierabili e già rientranti nella logica della programmazione locale sia per risposta a bisogni prioritari che per presa in carico già operativa, fino ad esaurimento risorse.

      Priorità

         n.

Ente/soggetto richiedente

Titolo Intervento

Costo Complessivo

      Contributo richiesto

 Contributo assegnato dalla

CTSS

1

Eureka Cooperativa Sociale -Piacenza

Residenza Dopo di Noi Bobbio

€ 93.000,00

€ 83.700,00

€ 83.700,00

2

Associazione A.FA.DI. Associazione Famiglie disabili- Fiorenzuola d'Arda

Progetto "CASAA.FA.DI."

€ 200.000,50

€ 167.754,00

€ 84.054,00

TOTALE

€ 167.754,00.

Per gli altri due progetti – entrambi rivolti all’offerta residenziale e semi residenziale in favore di soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico  – l'Ufficio di Presidenza, anche in linea con il parere del Comitato di Distretto Levante che pur esprimendo parere favorevole al progetto della Fondazione Pia Pozzoli ha assegnato la priorità alla proposta A.FA.DI - ha ritenuto di anteporre nell'ordine di graduatoria la proposta dell'Associazione Oltre l’autismo rispetto a quella della Fondazione Pia Pozzoli, sia per la valenza provinciale del progetto che per l'autonomia dell'associazione Oltre l'autismo nel disporre delle risorse per avviare l'opera.

Priorità

n.

Ente/soggetto richiedente

Titolo Intervento

3

Oltre l'Autismo Onlus- Piacenza

Abitare l'Autismo in Autonomia

4

Fondazione Pia Pozzoli Dopo di Noi-Piacenza

Ristrutturazione al podere Castello di Cadeo

L’Ufficio di Presidenza ha tuttavia deciso di posporne il finanziamento sia perché stralci di progetti molto più corposi, sia perché riferiti a costruzioni ex novo e pertanto richiedenti tempi di avvio e completamento molto più consistenti. L’Ufficio di Presidenza si è comunque impegnato a vigilare sulle nuove opportunità messe in campo dalla misura Dopo di Noi e o da altri canali istituzionali al fine di garantire - nell'ordine di priorità in base alla graduatoria approvata - il sostegno ai progetti  tramite risorse pubbliche, qualora disponibili 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento