rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Dopo il voto sulla Pertite Ferrari si dimette da capogruppo

Claudio Ferrari, in polemica con in colleghi, lascia l'incarico di capogruppo Pd a pochi giorni dalle fine dei lavori consiliari

Dopo l’ennesimo flop sulla Pertite – l’Amministrazione è andato sotto nella conta per l’ennesima volta -, che ha costretto l’assessore Silvio Bisotti a vedere modificata la classificazione urbanistica dell’area da “verde attrezzatto” a “verde pubblico”, le acque in casa Pd non si sono ancora calmate. Tanto che, nei giorni scorsi, ha presentato le dimissioni da capogruppo del Partito Democratico Claudio Ferrari, in polemica con coloro che hanno affossato l’Amministrazione Dosi su una pratica così importante. I colleghi di maggioranza hanno scoperto nella giornata di ieri delle dimissioni di Ferrari dall’incarico. L’abbandono di Ferrari è simbolico: non manca molto alla fine dei lavori consiliari, siamo sotto elezioni amministrative, che si terranno il prossimo 11 giugno. È più che altro un messaggio rivolto ai consiglieri piddini che in questi anni hanno fatto mancare il proprio voto a diverse delibere delicate della Giunta Dosi. Ferrari da tempo ha inoltre annunciato che non si ripresenterà alle elezioni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il voto sulla Pertite Ferrari si dimette da capogruppo

IlPiacenza è in caricamento