rotate-mobile
Politica

Due milioni di euro per riqualificare le strade delle frazioni

Dei quattro milioni di euro del piano delle opere licenziato dalla Giunta Barbieri ben due milioni sono destinati alla viabilità, in particolare alle frazioni. Per il tetto di Palazzo Farnese 500mila euro, altri 500mila per la biblioteca Passerini Landi

Ammontano a oltre 4 milioni e 300 mila euro, gli interventi che la Giunta comunale ha deliberato stamani di inserire nel Piano triennale 2018-2020 dei Lavori Pubblici, la maggior parte con eseguibilità nel 2018. «Abbiamo – spiega l’assessore Paolo Garetti – approvato gli studi di fattibilità per una serie di opere che andranno a integrare il Piano triennale già esistente, a seguito di un’intensa attività di rilevazione condotta in queste settimane dagli uffici tecnici, che ringrazio per il proficuo lavoro svolto. I progetti approvati riguardano le esigenze principali della città in tema di riqualificazione e manutenzione di spazi e immobili pubblici, infrastrutture e rete stradale:  in via prioritaria abbiamo voluto destinare parte dell’avanzo di bilancio, e risorse che si sono rese disponibili, a interventi risolutori di disagi che impattano, quotidianamente, sulla vita dei cittadini». In particolare, oltre un milione di euro verrà stanziato per la manutenzione straordinaria di edifici comunali, fabbricati scolastici e impianti sportivi (includendo anche i parchi gioco), così come per la manutenzione straordinaria di diverse strade sul territorio urbano. Importi consistenti sono destinati alla riqualificazione di marciapiedi, selciati e segnaletica stradale. «Altri ambiti di intervento – aggiunge l’assessore Garetti – sono relativi all’adeguamento alla normativa vigente, nel rispetto delle scadenze previste, dell’impianto antincendio della Biblioteca Passerini Landi e del sistema di prevenzione degli incendi nei nidi d’infanzia comunali. Sarà inoltre avviata la sistemazione della copertura di Palazzo Farnese, necessaria per garantire le condizioni ambientali idonee alla tutela del patrimonio storico e artistico che vi è custodito».

«La celerità nell’avvio dei cantieri – sottolinea Garetti – sarà assicurata anche dalla possibilità di operare su più fronti nell’ambito dello stesso appalto. L’obiettivo è quello di dare finalmente risposta, con tempestività ed efficacia, alle segnalazioni di problemi annosi, che si trascinano da troppo tempo. Faccio presente, infine, che gli interventi approvati stamani si aggiungono a una serie di appalti assegnati nei mesi scorsi, e già in fase di esecuzione, relativamente alla manutenzione di strade e immobili comunali».

Gli interventi nel dettaglio

MANUTENZIONE E ADEGUAMENTO DI EDIFICI COMUNALI, FABBRICATI SCOLASTICI E IMPIANTI SPORTIVI

L’importo complessivo dei lavori è stimato in un massimo di 960 mila euro, Iva esclusa, al lordo del ribasso d’asta. Si tratta di interventi finalizzati al mantenimento delle condizioni di agibilità e sicurezza di edifici comunali, fabbricati scolastici e impianti sportivi, nonché di adeguamento alle nuove normative, miglioramento delle condizioni ambientali, conseguimento di risparmio energetico e valorizzazione degli immobili stessi. L’appalto avrà una durata di 730 giorni, al massimo sino all’esaurimento dell’importo contrattuale complessivo.

RIQUALIFICAZIONE MARCIAPIEDI E SELCIATI

L’importo complessivo stimato è di 300 mila euro, comprensivi di Iva, spese tecniche e assicurazioni, equamente ripartiti tra le opere di riqualificazione dei marciapiedi e dei selciati. Gli interventi di sistemazione, da svolgersi in diversi quartieri cittadini – anche con l’allestimento di più cantieri indipendenti contemporaneamente – sono mirati alla riqualificazione, rinnovamento, sistemazione e adeguamento, in termini di sicurezza, dei marciapiedi e selciati su strade comunali, incluse le necessarie opere di arredo urbano, dissuasori di sosta, cordolature e segnaletica stradale. Le opere saranno inserite nel Bilancio di previsione 2018, elenco annuale 2018.

RIQUALIFICAZIONE SEGNALETICA STRADALE

L’importo complessivo stimato è di 500 mila euro, comprensivi di Iva, spese tecniche e assicurazioni, di cui 300 mila euro per un primo lotto e 200 mila per il secondo. Gli interventi, da realizzarsi in diverse strade cittadine, sono mirati all’aumento della sicurezza, alla riduzione della velocità dei veicoli, nonché a contrastare il fenomeno della sosta abusiva, favorendo nel contempo l’utilizzo di mezzi alternativi come la bicicletta.  Tali lavori sono previsti nell’elenco annuale delle opere pubbliche.

MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE 2018

I lavori consisteranno nella realizzazione delle opere di manutenzione straordinaria da eseguire nelle seguenti strade del territorio comunale: via XXI Aprile, via Nuvolone, via Divisione Partigiana Piacenza, via Bragazzi, via Nizzolaro, via Breviglieri, strada Vallera, strada Maganza, via del Capitolo/Caorsana, via Solenghi (Roncaglia), strada Gerbido – Mortizza, strada della Chiesa (Roncaglia). Completamento barriere del cavalcavia Aguzzafame.  Il costo previsto è pari 1.200.000 euro, comprensivi di Iva, oneri di sicurezza e spese tecniche. L’opera sarà inserita nella variazione del Piano triennale delle opere pubbliche 2018-2020, specificamente inserita nell’elenco annuale 2018.

ADEGUAMENTO ALLE REGOLE TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI NEI NIDI COMUNALI

Gli interventi riguardaranno il nido Astamblam, il nido Arcobaleno, il nido Girasole, il nido Girotondo, il nido e scuola dell’infanzia Pettirosso, il nido e scuola dell’infanzia Aquilone, per un importo complessivo di 270 mila euro inclusi Iva, spese tecniche e oneri per il piano di sicurezza. I lavori prevedono – tra l’altro – l’installazione di porte tagliafuoco collegate alla centralina dell’impianto di allarme nel disimpegno cucina, l’installazione di segnaletica di sicurezza fotoluminescente con indicatori (piedi, frecce, ecc.) a pavimento, la sostituzione degli estintori in scadenza e dei maniglioni antipanico non a norme CE.

REVISIONE DELL’IMPIANTO ANTINCENDIO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE PASSERINI LANDI

L’intervento di manutenzione straordinaria dell’impianto di spegnimento automatico è finalizzato a eliminare il gas tuttora utilizzato come estinguente, in quanto pericoloso dal punto di vista ambientale. I lavori, per cui si richiede il preventivo nulla osta della Soprintendenza ai Beni archittetonici, hanno un costo stimato di 500 mila euro comprensivo di Iva e oneri vari. L’opera è prevista nell’elenco annuale 2018. 

SISTEMAZIONE DI PORZIONI DELLA COPERTURA DI PALAZZO FARNESE

L’intervento è finalizzato a mettere in sicurezza alcune parti della copertura dell’ala Sud di Palazzo Farnese, il cui manto in coppi evidenzia condizioni di degrado in diversi punti, per garantire il decoro e l’agibilità dei locali sottostanti che ospitano l’Archivio di Stato e i Musei Civici. I lavori, per cui si richiede il preventivo nulla osta della Soprintendenza ai Beni archittetonici, hanno un costo stimato di 500 mila euro comprensivo di Iva e oneri vari. L’intervento sarà realizzato in due lotti – uno riguardante l’ala Sud e uno l’ala Est, ciascuno per un valore di 250 mila euro.  L’opera è prevista nell’elenco annuale 2018. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due milioni di euro per riqualificare le strade delle frazioni

IlPiacenza è in caricamento