rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica

Edilizia scolastica, il Pd: «Promesse mantenute, esempio di buona politica»

I segretari Caragnano e Sckokai commentano lo stanziamento di oltre 4 milioni di euro assegnato alla Provincia di Piacenza e ai comuni per sistemare alcune scuole del territorio

«Il Governo Renzi ancora una volta ha mantenuto le promesse». Il Partito Democratico di Piacenza con il segretario provinciale Loris Caragnano, il segretario cittadino Paolo Sckokai e il consigliere regionale Gian Luigi Molinari salutano con soddisfazione lo stanziamento di oltre 4 milioni di euro assegnati alla provincia di Piacenza grazie al “Decreto Interministeriale Mutui” che mette a disposizione contributi a fondo perduto per i Comuni in tema di edilizia scolastica. Ne beneficeranno i territori di Bettola, Pontedellolio, Vernasca, Castelvetro, Gragnano, Lugagnano e Piacenza, ovvero i comuni che erano stati inseriti  nel piano provinciale ex articolo 10 del Decreto legge 104/2013. Tra questi interventi è compreso anche quello della ristrutturazione dell’asilo Vaiarini, nel Comune di Piacenza, opera attesa da tempo. “Il rifacimento dell’asilo Vaiarini era contenuto nelle linee programmatiche di mandato – precisano Caragnano e Sckokai - e questo stanziamento non solo dà la dimostrazione di come alle parole l’amministrazione comunale faccia seguire i fatti, ma  rappresenta una risposta concreta alla domanda di posti nei nidi nella nostra città, un esempio di buona politica. Il complesso di interventi in programma, sono sette, è il frutto di una politica sensibile a queste tematiche: va infatti ricordato che l'opera di restyling è figlia anche dell’intervento fatto a suo tempo dall’allora sottosegretario all’Istruzione Roberto Reggi che aveva preteso fortemente un ammodernamento delle scuole italiane anche in funzione antisismica. Un messaggio cui non è certo rimasta sorda la Provincia, attenta e concreta nel suo difficile ruolo di coordinamento di tutti i territori. A dispetto di chi sosteneva che le Province non avrebbero avuto più senso, l'amministrazione Rolleri sta dando una ulteriore risposta nel segno dell'efficienza». «La Regione ha fatto un grande sforzo in questa partita svolgendo come sempre un fattivo ruolo di coordinamento al pari di quello della Provincia – aggiunge Molinari – ma il lavoro non finisce qui. Intendiamo proseguire su questa strada sia per completare l’adeguamento dei fondi laddove necessario sia per aprire la strada alle istanze che verranno avanti negli altri territori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica, il Pd: «Promesse mantenute, esempio di buona politica»

IlPiacenza è in caricamento