rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Bassa Piacentina / Villanova sull'Arda

Elezioni a Villanova: Freddi si ricandida per il terzo mandato, lo sfidante è Ezio Marocchi

Sono due i candidati che concorreranno per insediarsi alla guida del Comune di Villanova. Il sindaco uscente ha sciolto le riserve e si ricandida per il terzo mandato. Il suo avversario sarà tecnico 55enne del Comune di Cortemaggiore

Sono due i candidati che alle elezioni Amministrative del 12 giugno concorreranno per insediarsi alla guida del Comune di Villanova. Il sindaco uscente Romano Freddi, 79 anni, pensionato ed ex dirigente nel settore dell’oli & gas, ha sciolto le riserve e si ricandida per il terzo mandato. Gliel’hanno chiesto in tanti dice a ilPiacenza.it e può farlo in quanto Villanova ha meno di tremila abitanti. Il suo avversario sarà Ezio Marocchi, 55 anni e tecnico comunale a Cortemaggiore. 

«Ci ripresentiamo con la stessa squadra di cinque anni fa, più unità e con tre nuovi innesti che non hanno a che vedere con l’attuale minoranza – spiega -. La mia disponibilità c’è sempre stata e mi sono anche reso utile per cercare di trovare qualcuno di noi che si candidasse. Nessuno, però, per motivi personali ha accettato e mi è stato chiesto di continuare in questa direzione. In più sono giunti altri stimoli e altre spinte dal territorio che mi hanno indotto a prendere la decisione di ricandidarmi». Freddi cinque anni fa si era presentato con la lista “Vivere Villanova”, ricevendo il 52,27 per cento dei consensi, spuntandola sull’avversario Nicola Pisaroni che ha deciso di non ricandidarsi. Negli ultimi mesi e anni la sua Giunta si è occupata in particolar modo della manutenzione delle strade con grossi investimenti di cui ilPiacenza aveva dato conto, dell’eliminazione dei passaggi a livello con un progetto seguito anche da Provincia e Regione, della costruzione del Centro paralimpico dove prima c’era l’ospedale “Giuseppe Verdi”. 

In questa tornata elettorale sfiderà il sindaco uscente Ezio Marocchi. Sposato, con due figli, si candida sostenuto da una lista civica centrista moderata. «Credo di avere le capacità maturate in 30 anni passati al fianco di sindaci e operatori comunali dei comuni della mia zona e soprattutto del Comune dove lavoro, Cortemaggiore. Da ognuno di loro ho imparato qualcosa che mi ha portato ad oggi a sentirmi pronto per l’impegno che probabilmente mi vedrà protagonista nei prossimi anni nel governo del mio paese». Il candidato sindaco è nipote di Giovanni Marocchi, alla guida di Villanova dal 1964 al 1989. «Era sempre pronto ad ascoltare tutti, indipendentemente dal colore politico –ricorda -. Ora di quel mondo e di quei 25 anni di amministrazione, rimane solo mio padre Guglielmo, 91 anni, che mi aiuta e mi incita a provarci per continuare il lavoro interrotto da suo fratello oramai più di trenta anni fa». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Villanova: Freddi si ricandida per il terzo mandato, lo sfidante è Ezio Marocchi

IlPiacenza è in caricamento