Politica Agazzano

«Unione tra le persone e coesione per il bene del paese: saremo al servizio di tutti»

Maurizio Cigalini è uno dei tre candidati sindaco in corsa per la poltrona di primo cittadino ad Agazzano. Guida la lista civica "L'altra Agazzano" composta da otto persone

«Non facciamo promesse che non si possono realizzare ma assicuriamo che ci impegneremo affinché  la nostra comunità sia sempre più solidale, soprattutto in questo periodo particolarmente difficile, nei confronti delle persone più bisognose. Il nostro paese sia sempre a misura d’uomo e tutti i cittadini possano sentirsi sicuri e protetti, vi siano spazi e iniziative per un’adeguata vita culturale e sociale e strutture per praticare sport e trascorrere insieme il tempo libero». A dirlo il candidato sindaco Maurizio Cigalini in corsa con altri due avversari alla sfida elettorale che vede Agazzano nella lista dei paesi chiamati ad eleggere il primo cittadino il 3 e il 4 ottobre. Sessantadue anni, agricoltore, Consigliere di minoranza, precedentemente di maggioranza, guida la lista civica "L'altra Agazzano" composta da otto persone: «Mi sono candidato perché amo il mio paese ma soprattutto perché vogliamo creare un progetto amministrativo che si spera possa poi proseguire al di là delle persone e che mantenga i valori su cui poggia la mia lista e coesa la popolazione per il bene del paese». «Ad Agazzano manca - dice - l'unione tra le persone e "L'altra Agazzano" nasce proprio per questo: essere collante al servizio di tutti».

Sono tante e importanti le priorità della lista di Cigalini: «Non vogliamo perdere il contributo prossimo alla scadenza che permetterà finalmente di mettere in sicurezza il municipio. Restituire il prima possibile alla comunità e alle tante associazioni il secondo piano del comune, oggi inagibile. Ritornare nei circuiti ufficiali di promozione turistica e ritornare nella fondazione del Valtidone Festival. E ancora: «Vogliamo collaborare con tutte le assolista cigalini agazzano 2021-2ciazioni di volontariato presenti sul territorio e attive nel campo sanitario, cultural, musicale, sportivo e ricreativo». In ultimo: «Vogliamo, augurandoci la fine della pandemia, ridare vita alla piazza di Agazzano e a tutti i luoghi di aggregazione del territorio rilanciando eventi ricreativi culturali e di svago che hanno reso il nostro paese grande». «Puntiamo a potenziare la sanita? sul territorio considerando il periodo di pandemia e la grave perdita del nostro medico di medicina di base che ha colpito l’intera comunita? agazzanese e non solo. Vogliamo potenziare le prestazioni sanitarie offerte dal poliambulatorio anche attraverso l’incremento della presenza delle professionalita? mediche e del servizio CUP e il servizio di continuita? assistenziale e sostegno alla delegazione CRI. Realizzare campagne di prevenzione delle malattie ed agevolare le categorie piu? deboli rispetto ai prelievi ematici».

Economia. «Dobbiamo risanare il bilancio non gravando sui cittadini: facendo verifica accurata sulle voci di spesa del comune, rinegoziando i contratti di fornitura. Ridurre le spese utilizzando il personale preposto gia? in forza al comune con l’obbiettivo, possibilita? permettendo, l’impiego di maggiori risorse per il sociale.  Le persone  - dice - sono al centro della nostra attenzione a partire da chi ne ha piu? bisogno, i bambini e gli anziani. Da questo si misura la coesione di una comunita? e quindi, pur in presenza di continui tagli di risorse per i comuni, il nostro primo obbiettivo rimane garantire e potenziare i servizi».

Bambini e giovani. «Ci preme riuscire a garantire ai bambini spazi e servizi per crescere sereni e in salute, socializzare, imparare, giocare e praticare sport. Occorre potenziare i servizi attualmente attivati all’asilo nido e scuole. Promuovere i centri educativi, i centri estivi e tutti i corsi in ambito sportivo. Dare sostegno ad iniziative scolastiche, collaborare su progetti mirati e concordati con i docenti, promuovere nuove attivita?». «I giovani - prosegue tratteggiando il programma - sono il nostro futuro. Vogliamo investire sostenendo la loro socialita?, i loro talenti e le loro competenze e capacita? attraverso l’informatizzazione del comune e il potenziamento dello sportello informa giovani e informa lavoro con l’internet point». 

«Insieme  - dice - ci prenderemo sempre piu? cura delle persone anziane con l’obiettivo di promuovere il servizio dilogo lista cigalini agazzano-2 assistenza medica integrata e l’ambulatorio di continuita? assistenziale (per garantire il servizio medico nei giorni festivi e prefestivi). Migliorare il servizio di trasporto per visite ed esami presso i presidi ospedalieri. Ottimizzare l’assistenza domiciliare e l’assistenza sociale. Un occhio di riguardo sara? per gli ospiti della casa di riposo Anguissola Scotti, eccellenza del nostro territorio». «La qualita? del nostro comune  - spiega - non si esaurisce nel capoluogo, ma si estende a tutte le frazioni e al territorio stesso: Sarturano, Cantone, Tavernago, Verdeto, Montebolzone sono parti fondamentali di un sistema. Vogliamo progressivamente avviare interventi di riqualificazione adeguati ai fabbisogni e alle dimensioni delle frazioni. Inoltre, il nostro intento sara? quello di svolgere riunioni periodiche in ogni frazione per dare maggior voce alle soluzioni proposte dai residenti. La riqualificazione riguardera? anche i nostri cimiteri, per sanare rapidamente situazioni critiche». «Fondamentale l'agevolazione delle imprese agricole, turistiche, commerciali e artigianali così come la collaborazione con i commercianti e le loro associazioni per favorire l’organizzazione e la gestione di eventi turistici e culturali. Sostenere il mondo agricolo, valorizzare le attivita? e le potenzialita? del settore e del territorio. Promuovere la qualita? dei nostri prodotti e delle nostre imprese agricole favorendo la “filiera corta” e promuovere nei consumatori la piena consapevolezza del nostro patrimonio enogastronomico, per ribadire che i prodotti locali sono frutto di antiche tradizioni e saperi consolidati, vere e proprie espressioni culturali che caratterizzano il nostro territorio». 

Viabilità. « Vista la situazione attuale,  - soggiunge - sia nel comune capoluogo sia nelle frazioni, si cercheranno finanziamenti al fine di poter fare le adeguate manutenzioni anche per quanto concerne i marciapiedi». Fondamentale anche per Cigalini anche l'ambiente: «Vogliamo salvaguardare e innovare l’ambiente in cui viviamo attraverso efficienza energetica per gli edifici sia pubblici sia privati. Proponiamo soluzioni ecosostenibili a favore di tutta l’utenza che ne fara? richiesta con le piu? innovative tecnologie, richiedendo tutti i fondi messi a disposizione da PNRR. Il nostro impegno sara? limitare ulteriormente il conferimento dei rifiuti solidi urbani in discarica, migliorando la posizione tra i “Comuni Ricicloni” a vantaggio della salute e del risparmio dei nostri cittadini».  «Intendiamo - conclude - supportare lo sviluppo turistico del nostro territorio, attivando tutte le forme di collaborazione con i Comuni vicini e con la Provincia. Con il medesimo obiettivo ci impegneremo per mantenere, potenziare e accrescere la presenza di manifestazioni culturali e mercatini connessi alla promozione dei prodotti locali e tradizionali e del nostro patrimonio culturale e ambientale».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Unione tra le persone e coesione per il bene del paese: saremo al servizio di tutti»

IlPiacenza è in caricamento