menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Aldo Bersani, dietro al centro, con alcuni dei candidati della sua lista

Aldo Bersani, dietro al centro, con alcuni dei candidati della sua lista

Elezioni, Aldo Bersani: «L’ospedale deve tornare ai fasti del passato»

L’ex sindaco (dal 1995 al 2004) si candida con la civica “Castelsangiovanni insieme” e si ispira a don Milani

«Sono stato sollecitato a fare una lista per rappresentare l’area di centrosinistra, ma non solo quella, che non si riconosce nelle liste di Fontana e Capelli e il loro modo di governare Castelsangiovanni». Aldo Bersani, già sindaco di Castello dal 1995 al 2004, si ripresenta alle Elezioni Amministrative del 26 maggio nel capoluogo della Valtidone. Con lui la civica “Castelsangiovanni insieme-Bersani sindaco”. I punti più importanti del programma? «Vogliamo portare avanti i lavori più importanti ereditati, come la tangenziale e una sanità che deve ritornare ai fasti di quando ero sindaco, ovvero con primari e personale molto motivato a lavorare a Castelsangiovanni. Sarò presente per i problemi quotidiani dei cittadini e intendo rimettere mano alla viabilità locale che è stata complicata negli ultimi anni, peggiorata a causa dell’aumento del traffico e di alcune scelte sbagliate degli ultimi sindaci. Voglio stare vicino ai cittadini e presidiare il comune per risolvere le piccole e grandi cose dei castellani». Nel programma anche attenzione ai giovani. «Sono il nostro futuro, voglio renderli più partecipi della complessità della vita amministrativa del paese. Come don Lorenzo Milani mi piacerebbe invogliarli verso una cultura amministrativa». Come mai ha preso come riferimento in campagna elettorale una figura come quella di don Milani? «Perché vengo da quel mondo lì – risponde il candidato Bersani -, il mio retroterra culturale è la vita parrocchiale e l’associazionismo, e come insegnante mi ha sempre appassionato chi si è dato da fare per risolvere alcune problematiche. Il motto “I Care” è l’esatto opposto di “Io me ne frego”: voglio seguire la prima strada. Non si risolvono i problemi attraverso i social, ma con assemblee, partiti, discussioni, riunioni. Il confronto a viso aperto porta giovamento a Castelsangiovanni». Il Partito Democratico la appoggia? «A livello provinciale sono sempre stato incentivato ad andare avanti e propormi con una lista civica. A livello locale molti aderenti mi invitavano a fare lo stesso, purtroppo alcuni hanno abbandonato il Pd per andare con la lista di Capelli. È stata una decisione non discussa e affrontata, “bolscevica”: si tratta di un paio di persone che non vedevano bene la mia candidatura, ma che non ha visto alcuna consultazione. La maggioranza è con me, perciò ho deciso di andare avanti e presentare la mia candidatura alle Elezioni Amministrative di Castello».

“CASTELSANGIOVANNI INSIEME”

Melis Giampietro, 37 anni

Bernardi Eurania Maria, 61

Agnoli Massimo, 37

Ratti Miriam, 37

Bassani Andrea, 33

Orlandi Roberta, 26

Beretta Federico, 32

Santoro Rosanna, 21lista Bersani-2

Benali Abdellatif, 57

Zahouri Dounia, 22

Furia Mariano Ettore, 62

Razza Martina, 22

Paganuzzi Marco, 53

Dedja Xhuana, 24

Arata Angelo Francesco, 30

Demola Lucia, 45

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento