Polledri in visita al Ciano. «Bollette dell’acqua troppo alte»

Visita del candidato sindaco Massimo Polledri al quartiere detto del Ciano, nella zona tra via Campagna e San Sepolcro. Polledri si è intrattenuto con alcuni abitanti

Massimo Polledri al Ciano

Problemi con gli immigrati per lo scarso rispetto del verde pubblico, del decoro e delle regole di convivenza civile, pochi controlli della polizia municipale, un edificio di 12 appartamenti completamente vuoto perché deve essere restaurato, alte spese per le bollette dell’acqua (Iren non mette i contatori personalizzati, ma ci sono quelli condominiali), appartamenti con tanti immigrati all’interno, posti auto per le ambulanze occupati dalle vetture in via Cantarana.

Visita del candidato sindaco Massimo Polledri al quartiere detto del Ciano, nella zona tra via Campagna e San Sepolcro. Polledri si è intrattenuto con alcuni abitanti ascoltando le loro proposte, ma anche le loro lamentele. «Torneremo – ha affermato Polledri – per verificare se i disagi saranno stati cancellati o rimangono. Anche qui, come al cimitero, cambieremo le regole per far rispettare una civile convivenza».

I cittadini hanno subito segnalato i numerosi immigrati che vivono nelle case Acer e la scarsa osservanza di regole per la convivenza sociale. Di recente è stato sistemato il verde, ma in tanti non lo rispettano così come vengono maltrattati gli arredi urbani, a partire dalle panchine. Poco tempo fa un’appartamento è stato liberato, dalla Polizia municipale, da un nucleo di immigrati particolarmente maleducato. I cittadini, poi, hanno fatto notare che sono ancora tanti gli appartamenti liberi, che non vengono assegnati, nonostante le lunghe graduatorie di attesa.

Le segnalazioni al candidato, presentate durante una simpatica merenda con pane e salame, hanno riguardato anche gli alti costi per l’acqua: «Iren non mette i contatori per ogni famiglia, ma solo condominiali. E così, chi vive da solo deve dividere le spese con chi magari ha in casa cinque o sei persone». Per un anno, hanno raccontato le persone, ci sono stati degli abusivi in alcuni appartamenti «e noi abbiamo avvisato più volte il Comune, ma nessuno ha fatto nulla per molto tempo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A far preoccupare gli abitanti del Ciano è anche la viabilità. In via San Sepolcro non esiste un parcheggio dedicato alle ambulanze, mentre il park riservato in via Cantarana è quasi sempre occupato dalle auto in sosta. Inoltre, alcuni panettoni messi davanti a uno degli ingressi del grande caseggiato vengono spesso spostati dagli automobilisti «e così chi abita qui spesso non può né entrare né uscire perché si trova davanti un’auto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento