Il sindaco di Firenze Matteo Renzi in città per sostenere Paolo Dosi

Matteo Renzi, sindaco di Firenze, a sostegno di Dosi: «Con Paolo i migliori anni di Piacenza sono davanti a voi»

Reggi, Dosi e Renzi

I sindaci per Paolo Dosi, da Nadia Borrè, primo cittadino del Comune di Zerba, 94 anime, a Matteo Renzi, sindaco di Firenze in città.

Così Renzi: «Credo che il messaggio che lancia Paolo Dosi sia grandioso, perfetto dopo il lavoro che ha portato avanti il sindaco Roberto Reggi: i migliori anni sono davanti a noi. E' come nella bottega di Cimabue, quando l'allievo Giotto superò il maestro con la mosca dipinta. Roberto è stato un grande sindaco, Paolo è la dimostrazione che la politica deve esser fatta da persone normali, che devono dare speranza e rappresentare la bellezza della politica, che per un sindaco significa custodire i sogni di una comunità».

E continua: «Mattero Renzi ha fatto “pochi interventi elettorali" - ha specificato - Sono venuto a Piacenza perché conosco la storia amministrativa della vostra città a partire dal 2002. Non facevo ancora politica e vedevo questo strano personaggio, Roberto Reggi, portato in giro come la Madonna Pellegrina per dimostrare che il centrosinistra poteva vincere. Da allora ad oggi avete sotto gli occhi come è cambiata la città. Auguri Paolo – ha concluso Renzi rivolgendosi a Dosi – non c'è la fila per candidarsi a sindaco, oggi è molto difficile ma gli anni migliori di Piacenza sono quelli che ha davanti con te sindaco».

Tra i sindaci intervenuti, anche il primo cittadino di Lodi, Lorenzo Guerini, responsabile welfare Anci: «Noi sindaci siamo l'ultima frontiera del circuito istituzionale, i più vicini ai cittadini, nonostante questo – ha specificato Guerini – subiamo un centralismo sfrenato. Su 61 miliardi di euro per il welfare, esclusi ammortizzatori sociali e previdenza, solo 8 sono gestiti dai Comuni. Noi sindaci, invece, siamo quelli che imbastiscono servizi alla persona per far uscire i cittadini dalle situazioni di bisogno, creando così politiche di crescita».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il messaggio lanciato da Reggi e dagli altri sindaci a sostegno di Paolo Dosi è quello di creare una “rete” di primi cittadini che possa rispondere alle esigenze dei cittadini. L'evento “sindaci per Paolo” si è svolto nell'anfiteatro dei giardini del Sole, al quartiere Farnesiana. E da qui è partito il candidato sindaco Paolo Dosi: «Siamo in un anfiteatro, come nell'agorà greca, è un'immagine che dovremo saper moltiplicare nei prossimi anni perché aumenteranno le difficoltà e aumenteranno le richieste rivolte al sindaco e al Comune. Una politica a tre tocchi: partecipare, ascoltare, servire. Ma tutti insieme potremo proseguire in un percorso di crescita della città capace di non lasciare indietro nessuno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento