Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Elezioni comunali, è partito al “totoséindich”

L'ingresso di Sforza Fogliani nella disputa elettorale scatena una sequela di commenti. In redazione ne è arrivato anche uno in dialetto

Il nostro “Pasquino” locale (che indicheremo solo con le iniziali E.C.), dopo mesi di silenzio, torna a colpire. Le imminenti elezioni locali sono stati uno stimolo troppo forte costringendolo a rompere l’austera ed “eburnea” quiete nella quale si era racchiuso. Così ai piedi del cavallo di Alessandro Farnese abbiamo trovato questa lirica, rigorosamente in dialetto, che proponiamo ai nostri lettori. G.R.

TOTOSÉINDICH

Al razdur di liberäl,

al fa un pass ecceziünäl.

Al ga dà, ma par dabbon,

un scrullòn a i'elezion.

D'impruvvis l'è candidä.

E zù tütt a cummentä!

(ma gh'è chi ancura, anca s'l'è grév,

al sa speinda par duvér)

Dess a i'ätar cuntendeint,

cmeinsa un po' a tramläg i deint.

Ché al suggett l'è mia parfett

ma l'è scärs anca ad difett.

Tütt i sercan al cunseins,

lü inveci almä al bon seins.

Tütt vön speind par la cittä,

lü al vö inveci risparmiä.

Carruzzon da sarä sö,

eint inütil, propi pö...

Dess vöi vëd cma finirà;

veinsa chill, cust o chi là?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, è partito al “totoséindich”
IlPiacenza è in caricamento