Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica Fiorenzuola d'Arda

A Fiorenzuola il bis di Gandolfi: «Cinque anni fa sindaco per caso, oggi ho ancora più credibilità»

Il centrodestra unito di "Siamo Fiorenzuola" si riconferma alla guida della cittadina valdardese con il 64%. Marini Ricci: «Abbiamo cercato di raccontare un’idea molto diversa di Fiorenzuola ma non siamo stati capiti»

Fiorenzuola resta nelle mani del centrodestra unito che si è ripresentato compatto a questa tornata elettorale, con la guida del sindaco uscente e geometra di 54 anni Romeo Gandolfi. Il primo cittadino del capoluogo della Valdarda, eletto nel 2016 con 2.631 preferenze, ovvero il 36,12 dei voti, è stato rieletto insieme alla sua squadra della coalizione Forza Italia-Fratelli d’Italia-Lega. A differenza del 2016, quando si erano presentati quattro candidati con altrettante liste, quest’anno erano due: quella di Gandolfi, appunto, e quella del maestro elementare 33enne Dario Marini Ricci, alla guida della lista civica di area centrosinistra “Cambiamo Fiorenzuola”.Gandolfi aveva annunciato ufficialmente la ricandidatura ad ottobre 2020, con l’obiettivo di «concludere tante opere iniziate e finalizzarne di nuove» e «realizzare qualcosa di significativo e che lasci il segno».

Gandolfi e il centrodestra hanno trionfato con il 64%, prendendo 4.464 voti, contro i 2.442 di Dario Marini Ricci (36%) del centrosinistra. Lo scarto è di 2.211 voti. 

«Avevo chiesto fiducia ai miei cittadini per proseguire nelle linee di mandato – ha detto lo stesso Gandolfi, attorniato dal figlio Filippo, dai candidati della sua lista e dai sostenitori - nel rinnovamento di Fiorenzuola per riportarla allo splendore di tanti anni fa, come città di riferimento per tutta la Valdarda, sempre più bella e attraente. Cinque anni fa, quando sono stato eletto la prima volta, mi consideravo quasi un sindaco per caso perché non ero il favorito; oggi vengo riconfermato, quindi sono un sindaco con maggiore credibilità. Abbiamo portato con la Giunta e i consiglieri un forte lavoro di squadra, e quindi i cittadini hanno premiato i risultati. Ho cercato di portare avanti una campagna elettorale corretta e senza eccessi e mi auguro che sia stata apprezzata dai concittadini. Ho liberato l'ufficio in questi giorni? Si, è stato un gesto scaramantico, ma anche un segnale che tutto il nostro mandato dipende dal volere dei cittadini, in attesa dell'esito delle elezioni. Dedico questa vittoria a mia moglie che è sempre stata al mio fianco, anche se lei non voleva che mi ricandidassi, e anche ai miei genitori perché io sono l'espressione di quello che mi hanno insegnato».

16.33.17 (1)-2

point Gandolfi-2

Il suo avversario, Dario Marini Ricci, ha guidato la lista “Cambiamo Fiorenzuola” ed era stato indicato candidato sindaco attraverso una consultazione tra gli aderenti al movimento e infine votato dall’assemblea plenaria dello stesso. Pd, sinistra, Leu e gli ex M5s a questa tornata elettorale hanno scelto di “correre” insieme, non con tre liste separate (quelle di Brusamonti del Pd, Mainardi della sinistra, Rossini del M5s) come nel 2016.

Trentatré anni, laureato in Scienze Politiche, a un passo dalla seconda laurea in formazione primaria, maestro elementare da 4 anni, è sposato, impegnato nel volontariato, nella cooperazione internazionale e nell’associazionismo sportivo. Marini Ricci è stato tra coloro che hanno lavorato per costruire il percorso di “Cambiamo Fiorenzuola” che ha posto le sue basi durante il primo lockdown del 2020 e poi annunciato la discesa in campo per le Amministrative nel 2021, ponendosi come «alternativa di qualità e unitaria alla Giunta Gandolfi». 

«È presto per fare una analisi della sconfitta – ha commentato a caldo Dario Marini Ricci - mi assumo la responsabilità di questo risultato elettorale molto netto. Ci aspettano cinque anni di lavoro di opposizione molto duro. E' stata una campagna in cui abbiamo cercato di raccontare una idea di Fiorenzuola molto diversa, ma evidentemente non siamo stati compresi dai cittadini».

point Marini Ricci-2

Cambiamo Fiorenzuola-6

Cambiamo Fiorenzuola-6

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Fiorenzuola il bis di Gandolfi: «Cinque anni fa sindaco per caso, oggi ho ancora più credibilità»

IlPiacenza è in caricamento