Elezioni Provinciali, centrodestra e centrosinistra pronti a rinnovare il consiglio

Mercoledì 21 dicembre alle 12 la scadenza di presentazione delle liste. Ecco i "probabili" candidati dei due schieramenti. Nel Pd fuori Dosi e dentro Reggiani. Nel centrodestra si candidano i sindaci Pasquali (Bobbio) e Tagliaferri (San Giorgio)

Il consiglio provinciale

È venuto il momento di rinnovare il consiglio provinciale: martedì 10 gennaio, dalle 8 alle 20, si terranno le elezioni della Provincia. Potranno esprimere la propria preferenza, visto che la Provincia è ancora un ente di secondo livello, solamente gli amministratori pubblici del nostro territorio: saranno circa 600 i sindaci, assessori e consiglieri dei 48 comuni del Piacentino che sceglieranno i dieci nuovi consiglieri che accompagneranno il presidente Francesco Rolleri nei prossimi due anni di mandato. Il presidente infatti rimane in carica: gli amministratori del territorio sono chiamati a votare il consiglio, che non percepirà alcune retribuzione.

Nelle prossime ore centrosinistra e centrodestra presenteranno le proprie liste, mentre il Movimento 5 Stelle, come già successo nel 2014, snobberà questo appuntamento elettorale. Le Provinciali non rientrano tra i piani del Movimento e i rappresentanti locali che si sono candidati, in giro per l'Italia, sono stati poi espulsi dai 5 stelle. 

La scadenza per presentare le firme e le documentazioni necessarie è fissata alle ore 12 di domani, mercoledì 21 dicembre. Nel centrosinistra – molto targato Pd – sono quasi tutti confermati i consiglieri uscenti, ad eccezione del sindaco di Piacenza Paolo Dosi, in scadenza di mandato. I cinque consiglieri che hanno anche ricevuto delle deleghe Stefano Perrucci (Piacenza), Alessandro Piva (Podenzano), Patrizia Calza (Gragnano), Massimo Castelli (Cerignale) e Luca Quintavalla (Castelvetro) saranno ancora in lizza. Al posto di Dosi verrà candidata la consigliera di Piacenza Annalia Reggiani. Nei restanti quattro posti - salvo sorprese delle ultime ore - verranno molto probabilmente candidati Guglielmo Zucconi (del Gruppo Misto a Piacenza), il sindaco di Agazzano Mattia Cigalini, Simona Bellan (Rottofreno) e Marco Comini (Vernasca).

Più tribolato è stato il percorso verso l’unità del centrodestra. I fantasmi del 2014 – quando vennero presentate due liste separate (Fratelli d’Italia e Lega da una parte senza il candidato a presidente) e Forza Italia e il centro dall’altra (ma con la mancata presentazione del candidato a presidente Luigi Bertuzzi) si sono ripresentati. Dopo qualche polemica interna si è trovata la quadra. La Lega Nord sarà rappresentata da Elena Murelli (Podenzano) e il sindaco di Bobbio Roberto Pasquali. Per Forza Italia i candidati sono Laura Ruscio (Gropparello), Giuseppe Freppoli (Castellarquato) e Matteo Lunni (Borgonovo). Paola Galvani, consigliere uscente, è candidata ma non in quota Forza Italia: rappresenterà le forze civiche del territorio insieme al consigliere di Pontedellolio Fabio Callegari e Federico Francia (Cadeo). A chiudere il cerchio dovrebbero essere i due rappresentanti di Fratelli d’Italia: l’uscente Sergio Bursi (Castelsangiovanni) e il sindaco di San Giorgio Giancarlo Tagliaferri. Da evidenziare, oltre alla Galvani che non rappresenta il suo partito, l’uscita di scena di Gloria Zanardi (Forza Italia) e Filippo Bertolini (Fratelli d’Italia).

AGGIORNAMENTO ORE 12 DEL 21 DICEMBRE

Le due liste - composte dai candidati già annunciati nelle scorse ore - sono state regolarmente presentate in Provincia, con tutte le firme necessarie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento