Alessandro Ghisoni: a Podenzano fatti, non parole

“Abbiamo realizzato un plesso scolastico fra i più grandi e migliori della provincia. Abbiamo quasi dimezzato il debito del Comune in cinque anni. La nostra, è la politica dei fatti, non delle parole”. Così parla Alessandro Ghisoni, sindaco di Podenzano, ricandidato per il centrosinistra. Fra meno di un mese, il voto

“Continueremo quei progetti che sono stati già approvati ma non ancora realizzati, come la casa della salute”. Una risposta precisa, quella di Alessandro Ghisoni, sindaco di Podenzano e ricandidato per la prossima amministrazione. La nostra domanda era fra le più scontate e forse le più importanti per chi è in campagna elettorale: fare il punto sul programma.

Per Ghisoni, 51 anni, sposato, due figli, dirigente di Imb, in gioco c'è il secondo mandato al municipio di Podenzano. “Con la casa della salute” continua “ vogliamo trasformare le ex scuole elementari, in un polo di servizi sanitari per la cittadinanza e il territorio”. Non solo per il territorio comunale, si badi bene, ma come “punto di riferimento dell'assistenza medica per tutte le zone limitrofe” dichiara il sindaco. Il finanziamento, ci fa sapere, è stato stanziato dalla Usl. 

Ma nel programma elettorale di Alessandro Ghisoni c'è anche attenzione alle infrastrutture: “Inizieranno i lavori di realizzazione della tangenziale San Polo – Crocette e sull'asse della Val Nure, abbiamo già annunciato la progettazione di massima per il rifacimento della strada da Gariga a Piacenza”. E perchè non si pensi che la viabilità di Podenzano si risolva tutta qui, il sindaco annuncia: “Nei prossimi anni costruire  le tangenziali nord-nord est e nord-nord ovest”.

Poi c'è la piazza del paese....

Un progetto che continua, quello della piazza:  progetto di cui abbiamo discusso tanto negli anni passarti, confrontandoci con la popolazione sul  recupero integrato. È stato un percorso partecipato dai cittadini. 
  Un bilancio estremamente positivo, sono i numeri a parlare. Abbiamo quasi dimezzato il debito del Comune  

Sulla sicurezza, Ghisoni anticipa la realizzazione della caserma dei carabinieri e il potenziamento dell'organico. E fra le cose più importanti che intende fare? “Realizzare un nuovo plesso scolastico a San Polo, frazione che sta crescendo molto. E utilizzare il plesso esistente per i giovani che non hanno ora uno spazio pubblico a disposizione”.

Parliamo della sua squadra di governo, ci saranno novità rispetto alla attuale?

Delle 16 persone in lista, 6 sono della passata amministrazione e 10 sono nuove. Avremo quattro donne e 12 uomini, rappresentanti di tutte le classi sociali: imprenditori, lavoratori autonomi, giovani.  Ci sono anche i rappresentati delle frazioni Turro e San Polo e delle diverse associazioni che sostengono la vitalità e socialità di questo territorio.

E c'è ovviamente lui, il sindaco, un'esperienza consolidata nell'amministrazione comunale. Non solo in questa che sta per concludersi: Ghisoni è stato vicesindaco fra il 1999 e il 2004 e da novembre 2008 è anche presidente dell'Unione dei Comuni.  “Oltre a Podenzano, comprende San Giorgio e Vigolzone” spiega. Poi, fa parte del Consiglio di amministrazione dell'Agenzia d'Ambito “ente che gestisce a livello sovra comunale il sistema di acquedotto, fognature e smaltimento rifiuti”.

La miglior domanda per chiudere, allora, resta quella di sempre: un bilancio di questi cinque anni

E' un  bilancio estremamente positivo e lo dico soprattutto dai numeri. Abbiamo ridotto l'indebitamento dell'ente anche se non era pesante, senza gravare sui cittadini con nuove tasse o con un aumento delle imposte di competenza comunale. E questo era l'impegno principale preso con gli elettori 5 anni fa.  Siamo passati da un debito di 380mila a 180mila, quasi dimezzato. E non abbiamo attinto a nessun finanziamento, nonostante le opere che abbiamo realizzato.

Quali? “Strade piste ciclabili” risponde Ghisoni. E poi aggiunge: “Il nostro paese cresce e sta diventando un punto di riferimento importante per l'economia piacentina”. A conferma, sottolinea prima di salutarci: “Abbiamo realizzato il centro scolastico, uno dei migliori e più grandi della provincia e aperto la scuola materna pubblica che non c'era”.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento