Gasparri a Piacenza: tutelare le imprese di città e provincia

Maurizio Gasparri all’ Auditorium Sant’ Ilario" di Piacenza incontra i rappresentanti locali del Pdl. Per la destra in Italia e in vista delle provinciali 2009 ci vuole "unità e compattezza"

"Difendere nell’attuale crisi economica il tessuto produttivo imprenditoriale della città e della provincia, eliminando la concorrenza sleale a suon di salari bassi, inesistente tutela sociale e del lavoro proveniente dai Paesi emergenti come la Cina”. Questo l’ invito lanciato a termine dell’ incontro svoltosi sabato presso l’ Auditorium Sant’ Ilario in Piacenza dal sen. Maurizio Gasparri, presidente del gruppo PdL al Senato.

L’ incontro, che aveva come tema il PdL protagonista della società, alla presenza del senatore Berselli, coordinatore regionale di An, è stato aperto da Tommaso Foti che ha evidenziato la necessità e l’ urgenza di fare un salto di qualità come Pdl, che "è un soggetto politico del tutto nuovo e innovativo, non una sommatoria di pregresse classi dirigenti: se operassimo in tal direzione, saremmo destinati al fallimento. Bisogna aprire", conclude sempre Foti, "anche a forze e singoli che non hanno mai svolto militanza politica; il PdL dev’ essere un contenitore arioso".

La parola è poi brevemente passata per un saluto a Massimo Trespidi, coordinatore di Forza italia a Piacenza, il quale ha sottolineato come il PdL è il progetto politico in cui "ci riconosciamo e al quale abbiamo creduto ed è di sicuro il futuro per Piacenza e per l’ Italia".

Infine ha preso la parola Fausto Frontini, dei Popolari liberali, che ha sottolineato la presenza tra le componenti del Pdl di valori condivisi e ha invocato unità e compattezza per le prossime elezioni provinciali.

Ed infine Gasparri: nel suo complesso intervento ha ripercorso le vicende politiche degli ultimi 15 anni, ricordando l’ importanza che anche l’ Italia come gli altri partners europei si doti di un vero bipolarismo e dichiarando che con la nascita del PdL siamo alla vigilia di un momento storico, con un partito che raccoglierà ben oltre il 40% dell’ elettorato italiano, e che potrà far sentire la sua voce di tutto rilievo in sede di Parlamento europeo.

Gasparri ha poi rivendicato la centralità della leadership di Fini, oltre che di Berlusconi, nella formazione del nuovo partito, negando che tra i due vi siano mai stati dei contrasti. "An, così come Forza Italia" ha continuato "è stata antesignana di questa aggregazione che verrà sancita alla fine di marzo".

Importante da sottolineare anche la partnership con l’ alleato della Lega. Gasparri ha infine annunciato i prossimi congressi provinciali di An in vista dello scioglimento e ha rammentato ai piccoli partiti di destra che per essere la destra italiana bisogna avere i numeri e l’identità.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento