Elezioni 2009

Lupi: «Assessorato alla Pace inutile». E Boiardi se la ride con Gnocchi

Week-end di big per due tra i pretendenti alla presidenza della Provincia. Lupi (vicepresidente della Camera dei deputati) è venuto per sostenere Trespidi: «L'assessorato alla Pace serve solo per la dare la poltrona a verdi e comunisti». E Boiardi, in serata, «lo fa nostrano» con Gene Gnocchi: «Lasciamo la Provincia senza un mutuo e senza un solo euro di debito»

maurizio-lupi-e-trespidiSiamo al gran premio della montagna. Inizia la discesa verso il traguardo. Ancora due settimane infuocatissime di campagna elettorale. Boiardi e Trespidi, candidati rispettivamente per il centrosinistra e il centrodestra alla presidenza della Provincia, sfoderano gli assi. Nel weekend si sono affastellati a Piacenza i big: Maurizio Lupi, vicepresidente della Camera dei deputati, Oliviero Diliberto (Pdci), il comico Gene Gnocchi. E ognuno, a modo suo, ha lasciato il segno.

«PREVISIONI? MEGLIO NON FARNE» - Trespidi, sabato pomeriggio, ha presenziato in un “Oc-corner” bollente - di temperatura e di sostenitori - al discorso di Lupi. Nel sondaggio del nostro giornale (lo potete vedere alla vostra destra) è in lieve vantaggio sull’avversario monticellese. Gli abbiamo chiesto, quindi, come sta andando la campagna: «C’è molto entusiasmo, i riscontri sono positivi - dice -, per il calore e la convinzione con cui la gente risponde a questo modo di impostare la campagna elettorale. Ma previsioni e sondaggi né ne faccio né ne guardo. Quello che m’interessa è il risultato dell’8 giugno». Un giudizio sull’altra parte? «Ho il massimo rispetto per gli avversari, ma sono consapevole della straordinaria forza che la nostra squadra esprime».

LUPI: «ASSESSORATO ALLA PACE? SOLO PER DARE LA POLTRONA A QUALCHE COMUNISTA» - Il vicepresidente della Camera è arrivato a Piacenza con oltre un’ora di ritardo. Ma ciò non è bastato per placare gli scrosci d’applauso dei sostenitori. Lupi lancia bordate a più non posso contro Franceschini e il Pd - «È l’unico a cui ho sentito dire in televisione: “Vi prego, votate per noi perché gli altri sono più forti”» - e lascia la freccia più acuminata - involontariamente o no - a uno dei capisaldi dell’amministrazione Boiardi: l’assessorato alla Pace. «Noi non ne faremo di sicuro - chiosa il pidiellino -. Figuriamoci se si risolve il problema della pace con un assessorato in Provincia. È solo qualcosa perché il verde o il comunista vogliono una poltrona». Con buona pace, appunto, di Fernando Tribi, assessore a Piacenza…

IL FACE-BUS CHE FUNZIONA - E dall’altra parte che aria tira? Stesso, incondizionato, ottimismo. Giriamo la domanda sul sondaggio a Boiardi: «Non me ne preoccuperei. Mi sto divertendo. Si va nelle piazze, nei mercati, la gente è con noi, ci aiuta. Il Face-bus si sta dimostrando uno strumento molto utile. Anche gente che non si era mai occupata di politica ci sta dando una mano. È un segnale positivo. Significa che si è lavorato bene».

GENE GNOCCHI E I CAPELLI DI "SILVIO B." - Sabato sera, poi, per Boiardi, spettacolo sotto il Gotico di Gene Gnocchi. Il comico borghigiano ha acceso il suo solito, immenso, repertorio surreale. Racconta di quando volle battere il record per l’uomo «con più capelli del mondo», ma andando a Berlino, sede della sfida, incontrò un avversario, «Silvio B.». «Facemmo la conta - dice trattenendo la voce pastosa - e si scoprì che lui aveva 24mila capelli in meno. Non ci stette. Volle assolutamente farli ricontare, creando un ministero ad hoc». Risate. Elezioni del 2006 docent.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupi: «Assessorato alla Pace inutile». E Boiardi se la ride con Gnocchi
IlPiacenza è in caricamento