Elezioni provinciali: è stata una migrazione di rondini dai nidi rossi

Il centrodestra conquista 26 Province, prima delle elezioni ne aveva 12. Al centrosinistra, su 50 giunte, ne rimangono per il momento 14. In 22 enti locali però, si va al ballottaggio il prossimo 21 giugno. Ma intanto la destra ha “strappato” alla sinistra 15 Province

A urne chiuse, a scrutini ultimati, arrivano i bilanci definitivi di questa tornata elettorale. A conti fatti, sono state 15 le giunte provinciali, passate in quarantotto ore dal centrosinistra al centrodestra, Piacenza compresa.

Prima del voto, in mano al centrodestra, si contavano 12 enti locali, adesso sono saliti a 26. Il centrosinistra che ne aveva 50, adesso ne ha 14. Non che le altre siano tutte perse, in 22 province si va al ballottaggio il prossimo 21 e 22 giugno.

Il centrodestra ha conquistato anche le tre province di recente costituzione in cui si è votato per la prima volta: Monza, Fermo e Barletta-Andria-Trani. In Lombardia, ballottaggio a Milano ma en-plain di Pdl e Lega Nord nelle altre sette province al voto. Il centrosinistra ha ceduto all'opposto schieramento Lodi, Lecco e Cremona.
  Sono 26 adesso le Giunte provinciali governate dal centrodestra  

Occhi puntati soprattutto su Piacenza, visti i trascorsi tradizionalmente rossi dell'Emilia Romagna. Qui, con oltre il 52% di preferenze, è stata eletto ieri sera il pidiellino Massimo Trespidi, sostenuto da una coalizione composta da Pdl, Lega Nord, Udc, Pensionati Emiliani e Alleanza Sociale.

Determinante, l'apporto in coalizione della Lega Nord, che ha raggiunto il 17.23% dei consensi. Hanno votato per il Carroccio 24.493 elettori. Per Maurizio Parma, da ieri sera nuovo vicepresidente della Provincia di Piacenza, si tratta di “Un buon risultato che ha confermato le cifre già buone delle Europee”. Segno questo, ha sottolineato Parma, “che la proposta che abbiamo fatto ai cittadini è piaciuta”.

Per Gianluigi Boiardi, presidente di centrosinistra uscente, le consultazioni elettorali sono state una partita giocata in difesa. “Purtroppo” ha detto Boiardi commentando la vittoria dello sfidante, “L'ondata di destra che c’è in Europa ci ha penalizzato”.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento