Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Cadeo

Epifani con “Forza Cadeo”: «Basta autoreferenzialità, più attenzione a periferie e frazioni»

Il candidato sindaco della lista “Forza Cadeo” spiega le ragioni della "frattura": «Il centrodestra non ci ha voluto, esclusi dalla loro lista, Forza Italia corre da sola. Apriremo le porte del municipio a tutti»

Torna in campo, alle Elezioni Amministrative di Cadeo, Paolo Epifani. Già sindaco dal 2006 al 2011, il 65enne sarà il candidato sindaco della lista “Forza Cadeo”, sostenuta da Forza Italia. Come mai il centrodestra corre diviso in un comune di seimila abitanti? «Per un motivo di dignità ho rotto gli indugi iniziali –Paolo Epifani-3 spiega lo stesso Epifani - e mi sono candidato a sindaco, perché il nostro partito, Forza Italia, è stato escluso dagli “alleati” (Lega e Fratelli d’Italia, ndr) dalla lista del centrodestra. Ci hanno considerato poco, mentre la nostra presenza c’è eccome in paese».

Così “Forza Cadeo” è della partita, alle prossime Comunali del 3 e 4 ottobre. E c'è, in lista, anche un altro ex storico: il medico Angelo Cardis. «Siamo partiti in ritardo – ammette Epifani – con la campagna elettorale, ma abbiamo trovato persone motivate che condividono una visione politica e del paese. Il nostro motto è: “ascoltiamo per condividere le scelte del territorio”. Purtroppo siamo stati ritenuti poco utili per la vittoria del centrodestra».

Il programma elettorale di “Forza Cadeo” cosa ha al centro? «Sicuramente la riqualificazione urbana, l’attenzione alle periferie e alle frazioni. Inoltre coltiviamo l’obiettivo di rilanciare l’economia di Roveleto nell’area del controviale. Roveleto deve riprendere a organizzare manifestazioni ed eventi come ha fatto in passato». «Vogliamo migliorare la vivibilità del paese – aggiunge ancora l’ex primo cittadino - e servono nuovi impianti sportivi, aree verdi. A tal proposito bisogna riprendere il progetto di recupero e fruibilità del torrente Chiavenna, abbandonato dieci anni fa». Ma Epifani evidenzia anche la necessità di un cambio di atteggiamento in Comune. «La nostra intenzione è quella di aprire le porte del municipio a tutto il paese. L’Amministrazione uscente negli ultimi anni è stata molto auto-referenziale. Noi ascolteremo maggiormente le frazioni e le periferie».

LISTA “FORZA CADEO”

Vincenzo Ametrano, 60 anni

Maria Pia Borella, 49

Riccardo Botti, 22

Davide Cardiaci, 51Forza Cadeo-2

Angelo Cardis, 77

Serena Casali, 49

Gian Michele Castellana, 51

Rosangela Chiapparoli, 41

Mirco Corradini, 45

Angela Giovati, 57

Rebecca Rigolli, 25

Franco Salierno, 53

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Epifani con “Forza Cadeo”: «Basta autoreferenzialità, più attenzione a periferie e frazioni»

IlPiacenza è in caricamento