Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica

Errore nelle trascrizioni dei voti, 20 preferenze in più a Migli (Fd’I)

Si è ripetuto l’errore che nel 2017 che coinvolse Samuele Raggi. Venti preferenze di Gian Carlo Migli a Montale assegnate ad un altro candidato della lista Fd’I

È successo di nuovo, come nel 2017. Un errore di trascrizione del numero di preferenze ottenute ha coinvolto questa volta Fratelli d’Italia. Cinque anni fa nel seggio di Borghetto alcune preferenze di Samuele Raggi (“Con Rizzi la Piacenza del futuro”) vennero assegnate al collega di lista Francesco Petronzio, durante la trascrizione dei verbali del seggio. L’errore costò il seggio in Consiglio a Raggi, a favore di Gianluca Bariola. Una lunga battaglia giudiziaria, con il riconteggio di tutte le schede, ristabilì la verità.

In questo caso l’errore ha coinvolto il seggio 89 di Montale, presso la scuola di San Lazzaro. Venti preferenze di Gian Carlo Migli, capogruppo uscente di Fratelli d’Italia, sono state assegnate al collega di lista Giorgio Moggi. Ancora una volta si è verificata una disattenzione nella trascrizione finale dei voti: Migli così ha ottenuto 241 preferenze complessive, invece delle 220 inizialmente comunicate. Moggi ne ha ottenute complessivamente 25, invece delle 45 annunciate in precedenza.

A differenza di cinque anni fa, l'errore è stato commesso soltanto nel verbale riassuntivo del seggio. Per questo è stato possibile correggere la svista in tempi stretti, senza la necessità di un ricorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Errore nelle trascrizioni dei voti, 20 preferenze in più a Migli (Fd’I)
IlPiacenza è in caricamento