«Espropriare l’ex Camuzzi per farne un parco», passa la proposta

La mozione del Partito Democratico accolta da gran parte del Consiglio comunale. Trespidi: «È già iniziata la campagna elettorale»

l'area ex Camuzzi

Espropriare l’area ex Camuzzi di via Morigi per farne un parco pubblico. È la proposta del Partito Democratico che ha ottenuto il parere favorevole del Consiglio comunale. Stefano Cugini, capogruppo dem, aveva ricordato che già la Giunta Dosi provò a interessarsi all’area da quasi 20mila metri quadrati, salvo poi decidere di utilizzare le risorse economiche necessarie per l’esproprio su altro. Il Pd ha azzardato di utilizzare una parte dei fondi Covid arrivati dal Governo per l’intento. La mozione è passata con 25 voti a favore, 3 contrari (Michele Giardino del Misto, Andrea Pugni dei 5 Stelle e Luigi Rabuffi di Piacenza in Comune) e due non partecipanti (Massimo Trespidi e Stefano Cugini 2-2-3Mauro Monti di Liberi). Ma Fratelli d’Italia si è vista accogliere un emendamento che ha corretto l’indicazione del Pd sulla fonte economica dell’intervento. «Non si useranno i soldi arrivati dallo Stato per il Covid perché sono finiti, ma chiediamo alla Giunta di impegnarsi in tutti gli atti per l’esproprio dell’area premessa. È un segnale politico che vogliamo dare», ha fatto presente Filippo Bertolini (Fd’I).

In passato si era parlato di 2,5 milioni necessari per l’esproprio. Ora il Comune ipotizza uno scenario migliore (800mila euro), ma sono comunque risorse importanti per le casse dell’ente. Il privato proprietario dell’area da tempo culla il sogno di realizzare un supermercato nell’area, rendendosi disponibile ad allestire, in cambio, un’area verde di 12mila metri quadrati.

«Si parla di quest’area da troppi anni – ha fatto notare Andrea Pugni (Movimento 5 Stelle) -, È diventato un mistero piacentino il suo destino. Nel 1998 era verde pubblico. Nel primo Reggi area residenziale. Poi non si è mai presa una decisione. Valutare l’area oggi è difficile, è un’area bianca. Demenziale usare i soldi del Covid per un’area del genere. Se un privato ci regala l’area verde e lì effettua una piccola area commerciale, va bene. Bisogna farla fare gratuitamente a qualcuno, non spenderei soldi dell’ente».

«Non si può sempre riqualificare a spese del privato – è il parere di Giorgia Buscarini (Pd) - portando altro commerciale. Non possiamo tenere in piedi una città mettendo commerciale ovunque». Molto critico Massimo Trespidi (Liberi). «Di quali risorse finanziarie si parla? Massimo Trespidi-21Abbiamo anche il parco della Pertite per cui il Comune dovrebbe investire molti soldi. Stiamo parlando di qualche decina di milioni, mentre le risorse Covid sono finite: abbiamo da fare piazza Cittadella, piazza Casali, Borgo Faxhall, il Berzolla, via Colombo, la Pertite e pure il Morigi. Per me sono favole, non ci credo che si riesce a fare tutto. Quella adottata mi sembra una soluzione elettorale, evidentemente la campagna elettorale è già iniziata. Non voto un provvedimento su cui manca la copertura economica. Se facciamo l’elenco di tutti gli interventi che volete fare sostituendovi ai privati, non ci sono i soldi».

«I progetti, come quello di piazza Cittadella, si possono rivedere in un’ottica di risparmio», è la considerazione di Mauro Saccardi (Misto) -. «Conviene non fare l’area verde se si fa altro commerciale». «In questi tre anni troppe mozioni – ha lamentato il pentastellato Sergio Dagnino - approvate sono finite nei cassetti. Chi si proporrà tra due anni alle Elezioni dovrà veramente occuparsi di queste partite irrisolte. Voterà la mozione ma non ci credo molto nella sua concretizzazione».

Michele Giardino (Misto) si è detto «Stupito dall’emendamento di Fd’I, mi sembra un modo per far cadere la cosa. Non mi sembra una proposta di rilancio per il tempo che sta vivendo la città». «Perché non fare lì il bosco dei ricordi in quell’area? Spero che passi questa mozione, ma temo che si farà tra molti anni», è la considerazione di Luigi Rabuffi (Pc in Comune). «È ora di stabilire delle priorità – ha preso la parola Roberto Colla (Pc Oltre) - su tutte le aree da riqualificare della città». «L’emendamento – è la dichiarazione del capogruppo del Pd Stefano Cugini - anestetizza la nostra mozione. Noi abbiamo presentato la proposta senza fini elettorali, solo perché la riteniamo giusta».

«Noi stiamo lavorando per recuperare le aree in degrado – ha concluso il dibattito il sindaco Patrizia Barbieri - e riqualificare la città. Ci stiamo impegnando, le risorse economiche possono arrivare da un momento all’altro, bisogna essere pronti. Nella sanità sono arrivati 20 milioni di euro in queste settimane, non ce li aspettavamo. Anche la Pertite potrebbe avere un futuro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento