menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Far west Tuxedo, Rancan: «Episodio increscioso, Tarasconi ultima persona a Piacenza che può denunciare il degrado»

Il capogruppo della Lega in Regione, il piacentino Matteo Rancan, non ci sta e replica alle dichiarazioni della consigliera Pd, Katia Tarasconi

«Il far-west scatenato nel locale pubblico Tuxedo è un episodio increscioso che va condannato nella maniera più ferma, così come invece è massima la solidarietà che esprimiamo ai titolari del pub e ai clienti, sconvolti da questo brutale atto di violenza. Un episodio sul quale occorre una seria riflessione su come migliorare la sicurezza in città, che sia propositiva e seria. Di sicuro non accettiamo strumentalizzazioni politiche dei fatti da parte di esponenti di quella sinistra che a Piacenza non ha mai mosso un dito in ordine a questa tematica e anche al governo sta dimostrando il più totale disinteresse nei confronti della tutela della sicurezza del Paese e degli italiani». Il capogruppo della Lega in Regione, il piacentino Matteo Rancan, non ci sta e replica alle dichiarazioni della consigliera Pd, Katia Tarasconi, «ultima persona a potersi pronunciare in tema di sicurezza e degrado, in quanto espressione di quel Partito democratico che nei 15 anni di governo della città (e Tarasconi faceva parte della Giunta ndr) non ha mai affrontato la tematica».

Diverso, per Rancan, l'approccio dell'attuale amministrazione di centrodestra a guida Barbieri, che nel corso del mandato «di cose ne ha fatte: dall'installazione di 40 nuove telecamere, tra cui quelle che leggono le targhe e che hanno ricevuto l'apprezzamento ed il finanziamento (pari al 50% della spesa per la loro installazione) del Ministero dell'Interno, all'istituzione di una unità cinofila antidroga della Polizia locale (nonostante le perplessità del Pd), sino all'aver dotato di body-cam e spray al peperoncino i medesimi agenti della Polizia locale. Misure che il centrodestra ha adottato e per le quali ha ricevuto apprezzamenti dai residenti del quartiere Roma, che hanno apprezzato il miglioramento della situazione in zona, come per esempio ai giardini Margherita, tornati a popolarsi di bambini – come non si vedeva da decenni – come dimostrato dal recente Grest estivo».

Certo – rileva Rancan - «nessuno ha mai promesso e garantito l'azzeramento dei reati, tuttavia non si può negare che, per la prima volta nella storia della città, questa amministrazione abbia profuso il proprio impegno a 360 gradi per aumentare la sicurezza pubblica di Piacenza».

«Questi sono fatti e non proclami, come quelli di cui Tarasconi si riempie la bocca a sproposito, considerando quello che il suo partito al governo del Paese ha combinato e sta combinando. La consigliera regionale Dem ricorderà infatti che mentre il suo governo chiudeva gli italiani in casa, ha rimesso in libertà boss mafiosi, che mentre chiudeva le scuole riapriva i porti (20.624 sbarchi dall’inizio dell’anno a oggi, rispetto ai 5.856 dello stesso periodo 2019) e che oggi vuole demolire i Decreti sicurezza? Insomma, cara Katia, come recita l'adagio: bel tacer non fu mai scritto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento