Fd’I interroga la Regione sull’assenza di segnale telefonico a Piozzano

la grandine a Piozzano

A Piozzano un violento nubifragio con grandine ha causato ingenti danni alle coltivazioni, alle strade, case e automobili e per tali danni il sindaco ha chiesto lo stato di calamità. Ad ostacolare i soccorsi e il coordinamento delle operazioni di pronto intervento l’assenza pressoché totale di segnale telefonico e della rete internet che ha praticamente isolato il comune proprio nel momento di maggiore necessità e sono così rimaste isolate anche persone anziane residenti nelle zone più periferiche. La carenza del segnale telefonico è una costante della zona, come di altre aree della montagna, che si traduce in una vera e propria emergenza in momenti di criticità come quelli verificatisi per il fortunale. Inoltre, l’isolamento delle comunicazioni e dal mondo del web rappresenta oggi, nella società dell’informatizzazione, un ulteriore motivo di abbandono delle aree montane con la conseguente perdita di un patrimonio unico di prodotti dell’agro alimentare di alta qualità, quindi anche di posti di lavoro e opportunità peculiari del nostro territorio. La scarsità di utenti delle zone montane non spinge le compagnie telefoniche ad investire su tali territori. I consiglieri di Giorgia Meloni in Regione – Giancarlo Tagliaferri e Fabio Callori - oltre a convenire nella opportunità di accogliere l’istanza dello stato di calamità per il comune di Piozzano, chiedono alla Giunta se non consideri doveroso attivarsi per garantire in futuro migliori collegamenti telefonici e del web, e a tal fine se non voglia valutare la possibilità di studiare un nuovo impianto normativo da applicare alle concessioni dei ripetitori telefonici e della istallazione della fibra ottica che vincoli le concessioni nelle zone di maggiore utenza, all’obbligatorietà di istallazioni in percentuale anche nelle zone più disagiate e remote, con utenza minore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Investito da una fiammata, gravissimo

  • Rapinato e picchiato sotto casa

Torna su
IlPiacenza è in caricamento