Ferriere, gli assessori sono Paolo Scaglia (vice) e Carlotta Oppizzi

Il "Malchiodi bis" prende forma: confermato Paolo Scaglia nel ruolo di vice, spazio a Carlotta Oppizzi in Giunta. Primo Consiglio comunale venerdì 22

Malchiodi, la sua Giunta e la maggioranza

Squadra che vince non si dovrebbe cambiare. Ma di mezzo ci si mette la norma sulle quote rosa (il 50% degli incarichi deve essere assegnato a donne), perciò a Ferriere l’assessore uscente Paolo Toscani si trova costretto a fare spazio a una new entry. Sarà l’avvocato Carlotta Oppizzi a fare compagnia al vicesindaco Paolo Scaglia nella Giunta Malchiodi. L’Amministrazione (lista civica orientata verso il centrodestra) confermata alle Elezioni Comunali dello scorso 10 giugno (con il 58 per cento dei voti contro il 41,9 per cento dello sfidante Gianpaolo Mainardi) è così pronta a iniziare il suo quinquennio alla guida del comune dell’Alta Valnure. Il sindaco Giovanni Malchiodi ha scelto di confermare Scaglia come vice – a questo giro è stato il candidato consigliere più votato con 88 preferenze, prese soprattutto nel bacino elettorale di Brugneto – e optato per l’ingresso di Oppizzi (l’altra donna in lista era la 25enne Alice Agogliati). Il primo cittadino si terrà la delega al bilancio, Scaglia si prende quelle a turismo, sicurezza, commercio, caccia e pesca. Oppizzi sarà assessore al territorio, all’ambiente e alla sanità. Malchiodi, come già avvenuto in passato, affiderà alcune deleghe (al di fuori del ruolo da assessore) ad alcuni consiglieri, come Paolo Toscani e il 31enne Cristian Bergonzi (il secondo più votato della lista con 76 preferenze). Già fissata la data del primo Consiglio comunale: si terrà venerdì 22 in serata nel “parlamentino” del Municipio del capoluogo. In passato le Amministrazioni Agogliati (2003 e 2008) e quella dello stesso Malchiodi (2013) hanno visto gli assessori presentare le proprie dimissioni da consiglieri per lasciare il posto in aula ai candidati consiglieri non eletti. In questo caso, qualora Scaglia e Oppizzi decidessero di lasciare il posto, entrerebbero Ermanno Preli e Lodovico Balderacchi. Sicuri del seggio in maggioranza sono invece Fabio Casella e Antonio Labati. Completa il nuovo Consiglio comunale il gruppo della minoranza con Gianpaolo Mainardi, Mattia Bergonzi e Giuseppe Sordi.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento