Festa Democratica, grande successo per la serata organizzata dalla sezione Giovani

Nell'ambito della festa PD Giovani Democratici è stata affidata l'organizzazione della prima serata della festa, il 25 agosto. Dopo il dibattito con Franco Bassi, I Cani della Biscia hanno fatto ballare l'arena dei Bastioni

Un'immagine dell'esibizione de I Cani della Biscia

Nell’ambito della festa PD Giovani Democratici è stata affidata l’organizzazione della prima serata della festa, il 25 agosto. Si è deciso di puntare su una cena ad invito di 12euro nella incantevole cornice dell’arena. L’ospite della serata, voluto fortemente dalla dirigenza della giovanile, è stato Franco Bassi co-fondatore del circolo Arci “Fuori Orario” di Taneto di Gattatico, circolo famoso per gli artisti che negli anni continuano a passare da quelle parti, ma celeberrimo anche per l’impegno sociale, i dibatti con politici, scrittori, e soprattutto per essere un’esperienza consolidata e decisamente molto interessante che da sempre viene presa a modello per locali in tutta la penisola.

L’intento dei Giovani Democratici era quello di portare Bassi in primo luogo per parlare di come è nato e vive il circolo, decisamente famoso anche nel piacentino, ma soprattutto per portare la testimonianza di come la formula divertimento e impegno sociale e politico può dare una scossa a tutti i giovani, passare al Fuori Orario e ascoltare parlare uno scrittore prima di ballare o ascoltare un concerto è stata e continua ad essere una formula decisamente allettante, e un progetto che anche a molti enti, associazioni e perché no, gruppi di amici, della nostra provincia non dispiacerebbe tanto da venire apposta per ascoltare la testimonianza di questo personaggio.ù

Successivamente al discorso di Bassi, la serata è stata animata dal gruppo sicuramente più adatto per concludere una serata in quella particolare location, i “Cani della Biscia” formazione piacentina che ripropone in modo coinvolgente le canzoni dei “Fratelli Borgazzi” famosi per i loro testi popolari su Piacenza e la sua provincia. Senza dimenticare anche gli intermezzi musicali firmati Jacopo Aquino e la sua fedele chitarra, durante il cambio palco tra il dibattito e il concerto. I numeri della festa sono stati decisamente confortanti, il giro d’affari che ha permesso di staccare 70 ingressi (limite massimo dei posti disponibili a causa della mancata concessione di tutto lo spazio dell’arena) ha coinvolto anche a vario titolo anche il bar e la cucina superiore per un giro d’affari che si è avvicinato ai risultati che in passato hanno coinvolto, sulla festa,i dibattiti dei maggiori politici italiani.

Il responsabile eventi dei Giovani Democratici Luca Esposito: "Abbiamo deciso di allestire una cena nell'arena per creare un'atmosfera diversa da quella a cui siamo abituati. Un momento sperimentale che dava la possibilità all’ospite di chiacchierare con i commensali i quali potevano senza tante formalità fare domande e scambiarsi le proprie esperienze. In questo modo abbiamo posto il palco in secondo piano utilizzandolo solo per una più leggera presentazione. Il segnale che abbiamo voluto dare é quello di una politica sempre più tra la gente." Aggiunge poi "siamo felici per il clima che si è venuto a creare durante la serata. Pensiamo di aver fatto bene a puntare sui Cani della Biscia, e il successo in termini di partecipazione ne é la prova. L'idea era rischiosa, nessuno gruppo prima d'ora aveva suonato in quel magico posto. Ma abbiamo dimostrato, come pensavamo, che il bastione ha potenzialitá enormi e la cittadinanza di Piacenza vuole utilizzarle."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua poi il responsabile organizzazione della Giovanile Filippo Mancini: "siamo soddisfatti della serata, ringrazio tutti i ragazzi che si sono impegnati perché tutto andasse per il meglio. Giovedì è stato un banco di prova. Siamo pronti a dare il nostro contributo affinchè la festa democratica del prossimo anno assuma un taglio sempre più giovanile, perché é questo che ci chiedono i nostri amici. Non nascondiamo che anche all'interno del partito la dirigenza ha dimostrato grande interesse per il nostro successo. La goliardicitá della serata ha colpito tutti, soprattutto i piacentini, che hanno risposto con un'affluenza pari alle serate dello scorso anno in cui erano presenti i politici più illustri. Ringraziamo per questo il segretario della giovanile Marcello Petrini che è stato il primo a credere nel progetto e Giorgio Cisini per la fiducia dimostrata nei confronti del nostro gruppo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento