Politica

Fi: «Serve un rimpasto in Giunta a Castello, Cesario opportunista»

Dopo l’ingresso in Fratelli d’Italia dell’assessore Wendalina Cesario il suo ex partito replica: «Perché ha occupato il posto in quota Fi senza manifestare mai dubbi sul partito?»

«Apprendo dai mezzi stampa che l’assessore del Comune di Castel San Giovanni Wendalina Cesario, componente di Giunta in quota a Forza Italia, è approdata in Fratelli D’Italia con tanto di conferenza stampa e presentazione da parte dei vertici di quel partito. Cesario è stata tesserata con Forza Italia almeno fino al 2019, anno in cui è stata candidata alle elezioni comunali di Castel San Giovanni risultando eletta e andando poi ad occupare il posto in giunta spettante ad un rappresentante azzurro. Oggi invece leggo le sue dichiarazioni sulla stampa ove ella afferma che “la scelta è scaturita da una passione che dura da due anni e che si è orientata ad un partito coerente con le proprie idee...”. Ma se due anni fa aveva già simpatie verso altre formazioni politiche perché ha occupato il posto di Forza Italia? Perché non ha mai partecipato alla vita attiva del partito, sede dove avrebbe potuto manifestare i propri dubbi o malumori? Non credo che Forza Italia e il suo grande Presidente Silvio Berlusconi possa accettare lezioni di coerenza da chi si comporta in questo modo. Né lei né nessun rappresentante di Fratelli d’Italia mi ha avvisato di ciò. Alla vigilia di importanti elezioni amministrative comunali è importante mantenere l’unità della coalizione: ritengo un errore politico plaudire ad un cambio di casacca all’interno della coalizione stessa. Ora gli elettori di Forza Italia di Castel San Giovanni non hanno più una voce in Giunta. Confidiamo che il Sindaco Lucia Fontana prenda i giusti provvedimenti per rimediare a questo pasticcio combinato solo per motivazioni che si possono commentare solo come opportunismo. Mi preme sottolineare che oggi tutti i rappresentanti del Centrodestra che siedono in Parlamento lo devono anche a più di 20000 voti che sono stati espressi da elettori di Forza Italia. Questi ultimi meritano rispetto quanto come Silvio Berlusconi che con il contributo dato alla nascita del Governo Draghi ha dimostrato quanto il nostro Partito lavori ogni giorno per bene degli italiani ad ogni livello, senza risparmiare impegno ed energie. Chi non vuole questo si ritenga pur libero di inseguire altre chimere».

Gabriele Girometta, coordinatore provinciale Forza Italia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fi: «Serve un rimpasto in Giunta a Castello, Cesario opportunista»

IlPiacenza è in caricamento