Fi: «Sulle scuole paritarie il Governo non dà risposte»

Girometta: «Forza Italia sta seguendo questa problematica già da tempo e condurrà fino alla fine la battaglia per difendere il diritto di scelta nell’offerta formativa»

Gabriele Girometta

«Intervengo nel dibattito che in questo giorni si sta facendo sia a livello nazionale che locale sulle scuole paritarie che stanno da tempo lanciando un grido di aiuto che il Governo ha finora ignorato. Segnalo che già da più di 20 giorni Forza Italia attraverso la Vice Presidente del Gruppo dei Senatori Alessandra Galloni e la Capogruppo alla Camera dei Deputati Maria Stella Gelmini hanno sollecitato il Ministro alla Pubblica Istruzione Azzolina ad un pronto intervento a sostegno delle tante scuole paritarie italiane che, a causa dell’emergenza Coronavirus, sono a rischio di sopravvivenza». Così Gabriele Girometta, commissario provinciale di Forza Italia e sindaco di Cortemaggiore. «Questi istituti educativi, che fanno parte di una storica offerta formativa privata, negli anni non solo hanno garantito una valida alternativa al sistema pubblico ma si sono rivelati fondamentali per garantire a tutti i bambini la possibilità di avere una scuola da poter frequentare. L’offerta scolastica pubblica infatti è numericamente insufficiente per garantire l’istruzione per tutti e le scuole paritarie hanno sempre sopperito a questa carenza dando, tra l’altro, l’opportunità di scelta alle famiglie ad un costo più che contenuto. Da tempo il problema è all’attenzione del Governo che però non sta dando risposte e con le prescrizioni, che parrebbero imposte per poter riaprire alla frequenza da parte degli alunni, imporrebbe una riduzione numericamente consistente con il rischio che, in alcuni casi, arriverebbe a più del 60%. Ora c’è bisogno di chiarezza: i tempi sono già strettissimi e devono arrivare dal Ministro Azzolina, al più presto, indicazioni e risorse cosicché le scuole paritarie possano attrezzarsi per far sì che alla riapertura del nuovo anno scolastico nessuna famiglia debba vedersi negata l’iscrizione dei figli presso questi istituti. Forza Italia sta seguendo questa problematica già da tempo e condurrà fino alla fine la battaglia per difendere il diritto di scelta nell’offerta formativa nel pieno rispetto dei valori di libertà e democrazia che da sempre contraddistinguono il nostro partito».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento