Fiazza (Pd): «Serve un’area per cani nel Montecucco»

L'intervento del consigliere comunale del Partito Democratico Christian Fiazza

«È inconcepibile che in tutto il quartiere Besurica, con più di seimila abitanti, non sia presente almeno un’area di sgambamento per cani». Il consigliere comunale Christian Fiazza invita l’Amministrazione a realizzare un’area di questo tipo all’interno del Parco Montecucco, come richiesto dal comitato di residenti della zona. «È giunto il momento di mettere una pezza a questa importante mancanza per la Besurica. Il Montecucco sarebbe il luogo ideale per costruire un perimetro recintato dedicato agli amici a quattro zampe, abbastanza lontano dalle abitazioni per non arrecare disturbo al vicinato. In questo parco, che si estende per circa 16 ettari ad Ovest di Piacenza, lo sgambamento avrebbe un costo sostenibile per i fondi comunali, sfruttando un lato di recinzione già esistente, nonché le panchine e le fontanelle d’acqua potabile - prosegue Fiazza -. Un’area verde recintata per cani tutelerebbe la sicurezza degli animali, il decoro urbano e l’ambiente. Alla Galleana è presente da anni, perché non offrire questo servizio finalmente anche alla Besurica?». «Dalle voci di alcuni residenti, risulta che la Polizia municipale - facendo rispettare le norme vigenti - abbia incrementato le multe nei confronti dei padroni che lasciano scorrazzare liberamente il proprio cane nel Montecucco. Indubbiamente, è una pratica che rischia di comportare un fastidio ai bambini, alle famiglie e agli anziani che trascorrono una giornata nel Parco - conclude Fiazza -. Ma è anche vero che, oltre a punire chi trasgredisce, il Comune dovrebbe interrogarsi sulle radici alla base del problema, mettendo in campo una soluzione adeguata che potrebbe appunto essere un giardino recintato per cani». A tal fine, Fiazza ha presentato un’interrogazione scritta alla Giunta Barbieri, firmata anche dalla consigliera comunale Giulia Piroli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento