rotate-mobile
Politica

In un fine settimana 10mila firme per Bersani e la raccolta va avanti

Straordinario successo per la raccolta di firme per la candidatura ufficiale di Pier Luigi Bersani. Calvano «Non ci sono fortini da difendere, Bersani convince per le sue idee»

Duemila firme. Questo il  tetto richiesto ai comitati della regione Emilia-Romagna (così come a tutte le altre) per la raccolta di firme a sostegno della candidatura ufficiale di Pier Luigi Bersani alle Primarie del Centrosinistra del 25 novembre prossimo.

Una soglia che è stata raggiunta e ampiamente superata nel giro di un solo fine settimana. “Abbiamo raccolto quasi 10.000 firme – commenta Paolo Calvano coordinatore dei comitati Bersani dell’Emilia-Romagna – e la raccolta prosegue”. Il termine per la consegna delle firme a sostegno della candidatura di Bersani alle Primarie scadrà il 25 ottobre e ad ogni regione ne sono state chieste 2.000. “Domani consegneremo al comitato nazionale la nostra quota – prosegue Calvano – insieme a tutte quelle raccolte in più. Ma lasceremo la possibilità di firmare a tutti fino alla scadenza, visto l’entusiasmo e la voglia di partecipazione si stia creando nella nostra regione attorno alla candidatura di Bersani”.

Una adesione frutto di banchetti, iniziative, eventi, nati grazie all’impegno dei comitati per Bersani già costituti su tutto il territorio dell’Emilia-Romagna. “Nel fine settimana ho partecipato a molti appuntamenti promossi dai nostri comitati – continua Calvano - e vedere tante persone sorridenti e animate da voglia di fare, impegnarsi in prima persona e in modo volontario a sostegno di Bersani mi fa capire che la strada che abbiamo intrapreso sia quella giusta. In Emilia-Romagna i nostri comitati sono già oltre trecento e tutti si stanno organizzando sui territori affinché l’appuntamento con le Primarie del 25 novembre veda la partecipazione della più larga fascia della popolazione”.

“L’Emilia-Romagna – conclude il coordinatore – è una terra storicamente democratica e aperta al confronto politico. La sfida delle Primarie, qui da noi, si giocherà in questo campo: non vedo fortini da difendere, tane di lupi o diligenze da assaltare. Io sto vedendo solo tanta, tantissima gente che condivide le idee di giustizia sociale, di rinnovamento e di futuro che propone Bersani e che, come noi, è convinta che solo con queste idee si possano vincere le Primarie e candidarsi a governare il Paese”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In un fine settimana 10mila firme per Bersani e la raccolta va avanti

IlPiacenza è in caricamento