menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fisco e misure restrittive, Fratelli d’Italia: «Ascoltare le categorie colpite dalle limitazioni»

Flash mob davanti alla sede dell’Agenzia delle Entrate

"E’ indispensabile dare ascolto all’interminabile elenco di categorie duramente colpite dalle misure restrittive" è l’accorato appello degli esponenti piacentini di Fratelli d’Italia, radunatisi in forma contingentata con il flash mob tenutosi questa mattina davanti alla sede dell’Agenzia delle Entrate, per chiedere con forza, così come già manifestato dal partito innanzi a Palazzo Chigi, una pace fiscale reale in questo periodo di restrizioni dettate dalla pandemia. “Lo Stato – è l’appello dei rappresentanti del movimento politico di Giorgia Meloni - deve distinguere tra chi ha continuato ad avere uno stipendio e chi lo ha perso a causa delle restrizioni. Non si può pretendere dalle famiglie rimaste senza reddito e dalle aziende che stanno chiudendo i battenti, per via delle misure decise dal Governo, di fare fronte alla pioggia in arrivo di cartelle esattoriali”. A guidare la delegazione innanzi alla Agenzia dell’Entrate è stato il coordinatore cittadino di FdI Marco Colosimo: “I parlamentari di Fratelli d’Italia stanno lavorando con costanza, per mezzo di emendamenti ficcanti e pertinenti, con l’obbiettivo di cercare di ottenere dal Governo il prezioso ossigeno che occorre alle famiglie ed alle imprese, già in ginocchio per l’emergenza Covid”. “Solo Fratelli d’Italia – conclude Colosimo – sta chiedendo con chiarezza e determinazione al Presidente Draghi di dimostrare con i fatti di essere in netta discontinuità con il suo predecessore Conte del quale, con grande nocumento per il Paese, sembra essere la fotocopia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento