rotate-mobile
Politica

Foibe, Scafuto (Pd) a Fd’I: «Alla commemorazione di Bettola presente solo il nostro Comune»

Il consigliere dem replica ad una mozione presentata da Fratelli d’Italia

«L’Amministrazione si attivi per sensibilizzare cittadini e studenti sul tema delle foibe». A chiederlo in una mozione è stato il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia in occasione del Giorno del Ricordo, solennità – celebrata ogni anno il 10 febbraio – in cui si ricordano i massacri delle foibe e l’esodo giuliano dalmata. Ma Salvatore Scafuto, consigliere comunale del Partito Democratico, fa notare ai colleghi che, alle commemorazioni per le vittime delle Foibe di Bettola, nessun rappresentante dei comuni del centrodestra si è presentato. 

«Faccio presente a Fratelli d’Italia che l’Amministrazione e il sindaco Katia Tarasconi sono molto sensibili su questi temi. All’invito rivolto della commemorazione sul giorno della memoria che si è tenuta domenica 12 nel comune di Bettola, nonostante fossero invitati anche altri comuni della nostra provincia dello stesso colore politico dei consiglieri di centrodestra, solo il comune di Piacenza, rappresentato da me, ha partecipato ricordando e commemorando le vittime. Ritengo che sia una riflessione, quella rivolta alla nostra amministrazione, al quanto polemica e priva di fondamento quindi rispedisco al mittente le critiche che ci sono state mosse senza conoscere la storia non si può capire nemmeno come siamo, come è il presente. Senza ricordare non si può nemmeno giudicare. Memoria e ricordo sono narrazione e impegno, perciò non si può rinunciare a promuovere e proporre riflessioni senza giustificazioni. Fascismo, nazismo e comunismo sono stati sconfitti dalla storia a noi tocca quotidianamente sconfiggere il negazionismo e proteggere la democrazia, conquistata ma mai apprezzata abbastanza per quanti sacrifici di vite e di dolori è costata».

CORBELLINI (VICESINDACO BETTOLA): «STONA CON LA SOLLENITA’»

«Leggo che il consigliere comunale di maggioranza a Piacenza Salvatore Scafuto, presente al momento commemorativo del Giorno del Ricordo a Bettola, ha polemizzato relativamente all’assenza di alcune amministrazioni alla predetta commemorazione. Ebbene, sento il dovere di precisare alcune cose. La storia degli italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia massacrati dai Titini è (o dovrebbe essere) dal 2004 memoria condivisa di tutti gli Italiani ed il Giorno del Ricordo è una ricorrenza che le Istituzioni e chi le amministra- a prescindere dal colore politico - hanno il dovere di celebrare ed onorare. Francamente, trovo alquanto fuori luogo - per usare un eufemismo - sfruttare il momento istituzionale che si è celebrato a Bettola domenica scorsa per alimentare sterili polemiche politiche, peraltro manifestamente infondate. Le diverse Amministrazioni invitate - di tutti gli schieramenti politici - tra cui la Provincia di Piacenza, ci hanno infatti comunicato di non poter partecipare alla commemorazione di domenica scorsa in quanto impegnate in altri momenti istituzionali. Erano inoltre presenti nel pubblico il Consigliere Comunale piacentino Nicola Domeneghetti e l’Assessore al Bilancio del Comune di Rottofreno Rosario Della Porta. Invito pertanto il consigliere Scafuto a non lasciarsi andare in commenti gratuiti che stonano con la solennità del Giorno del Ricordo e non si addicono a chi, in quel contesto, è chiamato a rappresentare un’Istituzione e non il proprio partito politico».

Luca Corbellini, vicesindaco di Bettola

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foibe, Scafuto (Pd) a Fd’I: «Alla commemorazione di Bettola presente solo il nostro Comune»

IlPiacenza è in caricamento