Fondazione, “L’Espresso”: «Hanno sbancato Piacenza»

Così il settimanale L'Espresso, in edicola il 1° agosto, commenta l'intricata vicenda della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Interpellati dal giornalista Di Caro il sindaco Dosi, il vescovo Gianni Ambrosio, il presidente uscente Scaravaggi e il suo vice Beniamino Anselmi

L'articolo su "L'Espresso"

“Hanno sbancato Piacenza”, così il settimanale L’Espresso, in edicola il 1° agosto, commenta il caos che sta vivendo da diversi mesi la Fondazione di Piacenza e Vigevano. Il giornalista Roberto di Caro, presente in città nelle scorse settimane, ha provato a dare una lettura della situazione piacentina e dei suoi protagonisti. Di Caro ha ascoltato il parere del sindaco Paolo Dosi, del vescovo monsignor Gianni Ambrosio, del presidente uscente Francesco Scaravaggi e del suo vice Beniamino Anselmi. “I vertici si rimpallano le responsabilità e intanto crollano i finanziamenti per la vita cittadina” si legge nel servizio alle pagine 47-48-49. L’articolo mette in luce gli azzardi negli investimenti fatti dalla Fondazione dal 2006 a oggi (in particolare i 50 milioni persi in Banca Monte Parma, il milione perso nella banca del Gibuti, i 200 milioni spostati su un conto svizzero) che comporterebbero una diminuzione dei fondi destinati alle attività del territorio (dai 9 milioni del 2011 ai 5,5 del 2013). Una città molto legata alla Curia – è il ritratto che il giornalista riporta ai lettori – in cui “quasi tutti i fili finiscono al palazzo vescovile”. Una città che a breve conoscerà il nuovo presidente della Fondazione, che avrà il difficile compito di uscire dal pantano di questi ultimi anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento