Forum delle famiglie: «Ecco i candidati che hanno sottoscritto il nostro patto»

i sono anche importanti nomi della politica nazionale tra i 56 firmatari del patto per la natalità in tre punti proposto dal Forum delle Famiglie dell'Emilia-Romagna ai candidati alle elezioni di domenica 4 marzo

Ci sono anche importanti nomi della politica nazionale tra i 56 firmatari del patto per la natalità in tre punti proposto dal Forum delle Famiglie dell'Emilia-Romagna ai candidati alle elezioni di domenica 4 marzo.

«Siamo soddisfatti del numero di sottoscrizioni raggiunte e soprattutto della trasversalità delle liste che hanno aderito - esordisce Alfredo Caltabiano, presidente regionale del Forum -. Questo significa che il tema della natalità sta entrando sempre più nell'agenda politica». Queste le sottoscrizioni per ciascun partito: Noi con l'Italia-Udc (16), Il Popolo della Famiglia (11), Movimento 5 Stelle (7), Civica Popolare Lorenzin (5), Partito Democratico (5), Forza Italia (4), Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni (3), Italia Europa Insieme (3), Lega (2). In calce al comunicato, invece, i nominativi dei candidati suddivisi per collegi.

«Ai cittadini-elettori chiediamo di tenere conto, in fase di voto, di quanti nel loro collegio hanno sottoscritto i tre punti perché il nostro auspicio è che vengano eletti il maggior numero di questi candidati». L'impegno del Forum proseguirà oltre il 4 marzo, quando si dovrà passare dalle parole ai fatti: «A coloro che verranno eletti chiediamo di sensibilizzare il proprio schieramento sul tema della natalità e delle politiche familiari, di proporre politiche a sostegno della natalità e della Famiglia, di collaborare su questi temi in maniera trasversale anche con gli eletti degli altri partiti, di supportare le istanze del Forum».

«Vigileremo che tutto questo avvenga - conclude Caltabiano - e saremo a disposizione dei candidati per proporre interventi a favore della natalità e delle famiglie. Dobbiamo avere il coraggio di costruire un nuovo sistema di welfare non più legati a schemi ormai superati. Occorre tener conto dei cambiamenti della nostra società, a partire dall’attuale andamento demografico e dalla condizione di solitudine e di povertà sempre crescente, per arrivare, anche attraverso opportune politiche familiari e di natalità, a costruire una società più giusta in cui il benessere sostenibile sia il più diffuso possibile, per una vita degna per tutti».

COME ADERIRE (FINO AL 3 MARZO)

Per i candidati che non hanno ancora aderito e che fossero interessati, il Forum avvisa che la pubblicazione dell’elenco sul sito https://emiliaromagna.forumfamiglie.org verrà aggiornata fino al giorno prima del voto.

Per aderire è sufficiente comunicare singolarmente la propria adesione ai tre punti inviando una mail all'indirizzo presidenza.emiliaromagna@forumfamiglie.org. Nella mail deve essere indicato in maniera chiara il nome e il cognome del candidato, la forza politica di appartenenza, il collegio in cui si corre - se uninominale o plurinominale, Camera o Senato -, l'adesione espressa ai tre punti del Forum Famiglie Emilia Romagna.

Questi i tre punti:

- La sottoscrizione del #pattoXnatalità

- La condivisione del principio che i figli sono un bene comune

- L’impegno a sostenere politiche familiari e di natalità che vadano oltre le politiche

assistenziali, e riguardino tutti gli aspetti della famiglia: lavoro (soprattutto giovani),

casa, politiche di conciliazione lavoro famiglia, asili, fisco, tariffe, etc.

I CANDIDATI FIRMATARI DIVISI PER COLLEGGIO (AL 25 FEBBRAIO 2018)

Camera Uninominale – U01: Matteo Venturi (Il Popolo della Famiglia). U02: Simone Vietina (Forza Italia); Massimo Pistoia (Il Popolo della Famiglia). U03: Stefano Gardini (Il Popolo della Famiglia). U04: Marco Falciano (Movimento 5 Stelle). U07: Eugenia Maria Roccella (Noi con l'Italia-Udc). . U09: Beatrice Lorenzin (Civica Popolare Lorenzin). U12: Laura Cavandoli (Lega). U14: Patrizia Calza (Partito Democratico). U16: Sara Gazzoni (Il Popolo della Famiglia).

Camera Proporzionale – P01: Enrico Sirotti Gaudenzi (Forza Italia); Daniele Perini (Italia Europa Insieme); Claudio Angeli, Daniela Mazzoni ed Eugenia Maria Roccella (Noi con l'Italia-Udc), Carla Camerani e Mirko De Carli (Il Popolo della Famiglia). P02: Angela Bertazzoni (Civica Popolare Lorenzin); Claudio Gorrieri (Italia Europa Insieme); Francesco Coppi, Antonella Diegoli e Eugenia Maria Roccella (Noi con l'Italia-Udc); Michele Dell'Orco, Vittorio Ferraresi e Nadia Piseddu (Movimento 5 Stelle); Paola De Micheli (Partito Democratico). P03: Giulio Santagata (Italia Europa Insieme); Alessandro Mei, Maria Alessandra Molza, Luca Mulè e Simona Rizzo (Noi con l'Italia-Udc). P04: Angela Bertazzoni (Civica Popolare Lorenzin); Gianluca Nicolini (Forza Italia); Massimo De Matteis (Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni); Laura Cavandoli (Lega); Michelina Cera e Andrea Pasini (Noi con l'Italia-Udc); Paola De Micheli (Partito Democratico).

Senato Uninominale – U02: Gian Paolo Babini (Il Popolo della Famiglia). U04: Pier Ferdinando Casini (Civica Popolare Lorenzin). U05: Marco Zani (Il Popolo della Famiglia). U07: Maria Saponara (Lega); Giorgio Pagliari (Partito Democratico).U08: Paola Gazzolo (Partito Democratico)

Senato Proporzionale – P01: Ulisse Babini, Gabriella Folegatti e Mauro Ioli (Noi con l'Italia-Udc); Jorick Bernardi, Carla Lodi ed Elisabetta Saviotti (Il Popolo della Famiglia). P02: Mario Taliani e Robertino Ugolotti (Civica Popolare Lorenzin); Laura Schianchi (Forza Italia); Brunella Mainardi, Roberta Rigon (Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni); Claudio Brandoli, Gabriele Lanzi, Maria Laura Mantovani (Movimento 5 Stelle); Romano Tribi e Stefania Violi (Noi con l'Italia-Udc); Marco Bergonzi (Partito Democratico).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento