Forza Italia: «Saldiamo l’alleanza del centrodestra per dare speranza alla città»

Il segretario Jonathan Papamarenghi plaude all’apertura della Lega Nord: «Da noi massima disponibilità per allearci e liberare Piacenza dalle disastrose mani del Pd»

«Liberare Piacenza dalle disastrose mani del Pd è un dovere politico e morale al quale Forza Italia non intende sottrarsi». Esordisce così Jonathan Papamarenghi, Segretario Provinciale di Forza Italia dando seguito all'apertura del Segretario cittadino della Lega Nord Zandonella. «Per questo motivo - continua Papamarenghi - la disponibilità è massima per saldare un'alleanza di centrodestra basata sui valori ma anzitutto sulla condivisione del programma: un programma che ridia la speranza che una Piacenza dormiente a causa dell'Amministrazione a guida Pd, oggi ha perso.

Le alleanze di sola bandiera e facciata, alle quali ci ha disgraziatamente abituati il centrosinistra in disaccordo su tutto tranne che sul tenere strette le poltrone, non ci interessano: puntiamo invece ad una totale condivisione di intenti e di progetti nell'interesse di piacenza: questo è il migliore, e per noi l'unico, collante per alleanze concrete nell'interesse della città».

Richiamando l'apertura dichiarata dal Carroccio, Papamarenghi conferma dichiarando in modo inequivocabile la posizione di Forza Italia: «Vediamo ribadite da Zandonella le intenzioni di buonsenso che stiamo condividendo da tempo con tutto il centrodestra piacentino. Certo, a nostra volta siamo convinti che il centrodestra unito, coalizzato con anime civiche, abbia tutte le carte in regola per tornare alla guida della città. Non c'è però  nessuna intenzione di ricorrere a "ripescaggi" di chi ha volato le spalle ai nostri elettori (tanto a Roma quanto a Piacenza).

Parallelamente all'impegno che vede Forza Italia al lavoro per portare quante più persone a votare No al referendum di dicembre, il lavoro sarà quello di costruire un programma serio, che anche la Lega richiama come vincolante, che non sia solo un insieme di spot elettorali irrealizzabili (come avvenuto con le promesse fatte dell'attuale amministrazione durante l'ultima campagna elettorale, rimaste quasi tutte sulla carta) ma di risposte e proposte di cui Piacenza ha più bisogno che mai. Tale programma vedrà anche un deciso impegno verso il sostegno alla creazione di nuovi posti di lavoro ed al rilancio economico della città, per permettere alle migliaia di piacentini pendolari di avere opportunità anche a casa loro. Con questa voglia di veder rinascere Piacenza a partire dai fatti e non da accordi propri della vecchia politica - conclude Papamarenghi - l'impegno sarà massimo per andare alle prossime elezioni amministrative uniti fin dal primo turno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento