Foti attacca la Regione: «Dopo la gaffe sulla coppa, anche quella in geografia»

Nuova interrogazione di Foti alla Giunta dopo che nella sua pagina Facebook l'amministrazione regionale aveva ignorato alcuni prodotti tipici della provincia di Piacenza: "L'assessore Caselli mette il comune parmense di Fidenza nel Piacentino"

Nuova interrogazione alla Giunta dopo che nella sua pagina Facebook l'amministrazione regionale aveva ignorato alcuni prodotti tipici della provincia di Piacenza: "L'assessore Caselli mette il comune parmense di Fidenza nel piacentino. E qual è l'agenzia che ha curato l'iniziativa?". Nell’edizione odierna del quotidiano locale di Piacenza è pubblicata una dichiarazione dell’assessora Simona Caselli con cui intende stemperare le polemiche suscitate dalla campagna di marketing, pubblicata sulla pagina facebook della Regione Emilia-Romagna, a favore dei salumi IGP della provincia di Parma. Campagna che “ignora” il fatto “che la provincia di Piacenza vanta ben più pregiate produzioni di salumi DOP, tant'è che ben tre dei suoi salumi (‘Coppa piacentina’, ‘Salame piacentino’ e ‘Pancetta piacentina’) si fregiano del detto marchio”. Lo scrive Tommaso Foti (Fdi-An) in una interrogazione presentata alla Giunta, dopo che già ieri aveva sottoscritto un primo atto ispettivo sulla vicenda.

La campagna pubblicitaria della Regione, ribadisce il consigliere, “confonde i disciplinari delle produzioni Dop con quelli delle Igp” e “poco convincenti- sottolinea- risultano le scuse dell’assessore Caselli per la quale la scelta dei prodotti oggetto della campagna di marketing nasce dall'idea dell'agenzia pubblicitaria incaricata dalla Regione”. Non solo: “Per ovviare agli errori marchiani della detta agenzia, l'assessore Caselli tenta di abbindolare i piacentini ricordando loro che la Regione è molto attenta a valorizzare le eccellenze enogastronomiche, nonché le produzioni tipiche, della loro provincia”. E al riguardo. Prosegue Foti, “ricorda che ben quattro tappe - delle trentaquattro previste nel percorso simbolico di avvicinamento ad Expo (‘In viaggio verso Expo’) - erano previste nel piacentino e più precisamente a Vigoleno, Fidenza, Monticelli d’Ongina e Piacenza città”. Ma per “evitare ulteriori gaffe da parte della nomenclatura regionale- prosegue il consigliere-, quanto meno da parte degli assessori, giova qui ricordare che Fidenza è uno dei comuni più importanti della provincia di Parma (la stessa favorita dalla campagna pubblicitaria di cui sopra)”.

L’esponente Fdi-An chiede quindi “se il presidente della Giunta regionale non intenda organizzare uno stage riservato ai suoi assessori, quantomeno per rendere loro noti i confini della provincia di Piacenza e l'elenco dei 48 Comuni che la compongono”, allegando all’interrogazione una carta stradale-geografica comprendente anche la provincia di Piacenza. Inoltre, domanda “quale sia l’agenzia pubblicitaria cui la Regione Emilia-Romagna ha affidato la campagna di marketing” e “se siano stati sostenuti costi al riguardo”, nel qual caso se ne chiede la quantificazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento