Foti (Fdi-An) sollecita la Regione a celebrare i 2200 anni dalla costruzione della via Emilia

Nell’atto ispettivo il consigliere chiede il coinvolgimento di tutto il territorio e un’attenzione particolare nei confronti di Rimini e Piacenza, rispettivamente inizio e fine dell’asse romano

Celebrare adeguatamente i 2200 anni della via Emilia. Questo è quello che chiede Tommaso Foti, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An, in un’interrogazione depositata oggi. Tracciata dal console Marco Emilio Lepido nel 187 avanti Cristo, la via Emilia doveva collegare le tre colonie latine di Rimini (Ariminum, sorta nel 268 avanti Cristo), Piacenza (Placentia, fondata nel 218 avanti Cristo) e Bologna (Bononia fu il nome che assunse la città dopo l’occupazione romana del 189 avanti Cristo). E proprio la via permise la nascita di altre due colonie, Parma e Modena, entrambe nel 183 avanti Cristo.

Quest’anno cadono i 2200 anni dalla costruzione della strada e per questo il consigliere domanda alla Giunta se “alla luce dell’importante evento - che non può risultare circoscritto alle sole città, essendo evidente l’importanza del coinvolgimento anche di altri territori che in allora vennero interessati dalla realizzazione della Via Emilia - intenda mettere in campo iniziative specifiche per celebrare adeguatamente la ricorrenza”. Iniziative che a parere di Foti dovrebbero interessare in particolare le città di “Piacenza e Rimini”. Ovvero l’inizio e la fine della via Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento