Foti interroga il ministro De Micheli sul crollo di ponte Lenzino

Il deputato di Fratelli d’Italia: «I lavori per la sua sistemazione risalgono a pochi anni fa». Tagliaferri (Fdi): “La Regione non aspetti disgrazie per correre ai ripari”

In un’interrogazione urgente al ministro dei trasporti Paola De Micheli, il parlamentare piacentino Tommaso Foti (Fratelli d’Italia), evidenzia come «il crollo di ponte Lenzino, che per le modalità con cui è avvenuto lascia pensare ad un collasso della struttura, sorprende - e non poco - solo che si pensi che i lavori per la sua sistemazione risalgono a pochi anni fa e consentirono ad Anas, grazie anche al contributo di oltre Tommaso Foti-25-2100mila euro euro della Provincia di Piacenza destinati all’effettuazione di indagini e sondaggi preliminari per individuare le modalità ottimali per l’esecuzione dell’intervento, di elevare a 44 tonnellate il limite massimo di transito consentito ai mezzi pesanti, a fronte dei 5 ammessi prima dell’intervento». Per il parlamentare di Fratelli d’Italia «è quindi indispensabile che Anas apra un’indagine accurata su quanto accaduto che, solo per pura fortuna, non ha causato vittime» e «appare nel contempo necessario che vengano attivate tutte le procedure d’urgenza per un ripristino del collegamento oggi interrotto sulla strada statale 45 di Val Trebbia, con la realizzazione di un nuovo viadotto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tagliaferri (Fdi): “La Regione non aspetti disgrazie per correre ai ripari” 

"Il ponte Lenzino tra Corte Brugnatella e Cerignale - interviene anche il consigliere regionale dello stesso partito Giancarlo Tagliaferri - è crollato. Fortunatamente al momento del crollo non passavano automezzi, anche se alcuni testimoni hanno dichiarato di aver visto un’auto passare pochi istanti prima e una moto fermarsi appena in tempo. Bonaccini e De Micheli si dedichino ai problemi concreti del nostro territorio anziché fare inutili passerelle. Tagliaferri-13Regione e Ministero devono intervenire e spiegare i motivi di tanto disinteresse nei confronti della manutenzione delle nostre infrastrutture. In particolare chiedo al Ministro De Micheli e all’assessore Corsini come, dopo la terribile esperienza del crollo del Ponte Morandi, sono stati effettuati gli ultimi controlli sul Ponte Lenzino pochi mesi fa.  Servono interventi strutturali che mettano in sicurezza la vita delle persone. Non è uno scherzo, è un dovere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento