«Fragorosa caduta di stile dell'assessore Polledri in Consiglio comunale»

Botta e risposta tra il gruppo consiliare del Pd e l'assessore alla cultura Massimo Polledri

Giulia Piroli

«La risposta di Massimo Polledri a Giulia Piroli in consiglio è la più fragorosa caduta di stile che l'assessore alla Cultura e alla Famiglia potesse fare. Non soddisfatto di attenersi ai contenuti, ha invece dato sfogo all'arroganza del potere con risposte non richieste, condite di sessismo ("tra le attività che sono state messe, anche il laboratorio di maglie e uncinetto...se vuoi ti dico i giorni in cui li fanno”) e machismo ("aspettando l’otto marzo, magari parteciperanno, il prossimo anno non so se ci sarà ancora")». Scrive così in una nota il gruppo consiliare del Partito Democratico di Piacenza..

«Grave performance - continua il Pd - brutta ricaduta di un celodurista convinto che ha già dimostrato poco rispetto verso le donne con commenti pubblici di cui dovrebbe ancora vergognarsi (chiedere alle deputate Argentin e Picierno). Polledri forse dimentica che la violenza di genere è proprio frutto di una cultura ancora infarcita di stereotipi sessisti di cui, a quanto pare, è portatore. L’assessore alla cultura e alla famiglia non rammenta o ignora che, l’8 marzo, non è la giornata “ della mimosa”, bensì è quella data in cui si ricordano sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo».

«È un giorno simbolico per contrastare una cultura che si basa ancora su quegli stereotipi di genere che vogliono relegare la  donna in ruoli di sottomissione. Ancor più triste che l'assessore alle pari opportunità, tra l'altro donna, seduta al suo fianco, non abbia trovato miglior reazione che un divertito sorriso. È evidente che con queste premesse, dato che nessuno ha preso le distanze o criticato, da destra la commissione delle elette sia considerata un inutile orpello. Noi non faremo il gioco della maggioranza e, dato che la Presidenza spetta a una componente dell'opposizione, le nostre consigliere si dichiarano fin d'ora indisponibili a partecipere al voto e ad accettera qualunque incarico. Per concludere, se qualcuno avesse intenzione di intervenire in difesa dell’Assessore, consigliamo  di andare a risentire lo streaming del consiglio comunale del 14 dicembre».

«Capisco che – replica l’assessore Massimo Polledri - dopo aver perso i voti, si perde anche il senso dell’umorismo. Ma agitare fantasmi in questo modo, dimostra di non saper cogliere neanche una battuta. Se non vuole fare un corso di uncinetto, faccia almeno un corso di umorismo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento