Bergonzi (Pd): "Dal governo neanche un euro per le frane"

Protesta contro le mancate risposte del governo allo stato di emergenza, chiesto dal territorio per i danni del maltempo. Marco Bergonzi, capogruppo Pd in Consiglio provinciale: "Gli unici soldi sono arrivati dalla Regione, i danni nel Piacentino sono di svariate decine di milioni di euro"

Ancora non si vede un euro dallo Stato per far fronte ai danni del maltempo. Così il democratico Marco Bergonzi, capogruppo in Consiglio provinciale, protesta contro una maggioranza che fa solamente slogan. "Annunci ne abbiamo sentiti tanti, se fosse arrivata anche solo la metà di quanto promesso dal governo e dagli esponenti della maggioranza, ci sarebbe da essere contenti, ma finora, in pratica gli unici soldi sono arrivati dalla Regione Emilia Romagna" da detto Bergonzi.

Lo scorso 12 gennaio una delegazione del centrodestra, insieme ad alcuni sindaci del piacentino, ha incontrato Angelo Alessandri, presidente della Commissione ambiente della Camera, per portare l'emergenza frane del nostro territorio all'attenzione di Roma.

Però, incalza Bergonzi, "le milionate di euro elargite a parole sono rimaste una chimera" e i sindaci non sanno come far fronte alle spese per sistemare le strade, riparare le frane e i dissesti. "Occorre semplicemente sperare di non essere colpiti da qualche evento calamitoso, poiché se disgraziatamente succede si è lasciati soli?", ha chiesto ancora Bergonzi.

La Regione, l'unica secondo il capogruppo Pd che si sta materialmente interessando per gli stanziamenti, dovrebbe terminare entro il mese corrente i sopralluoghi per contare i danni. Nel piacentino, sono stati stimati in almeno 25milioni di euro. La Protezione Civile batterà le zone più colpite dalle ultime ondate di maltempo: Val D’Aveto, Val Nure, Val Trebbia e Val D’Arda. Successivamente si procederà allo stanziamento delle risorse straordinarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento