rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Fratelli d’Italia: «Daremo ordine alla città»

Si chiude in piazzetta San Francesco la campagna elettorale di Fratelli d'Italia

Fratelli d’Italia ringrazia i suoi candidati a pochi giorni dal voto di domenica 11 giugno. Si chiude in piazzetta San Francesco, durante il mercato del mercoledì, la campagna elettorale del partito di Giorgia Meloni, che sostiene Patrizia Barbieri. Con l’immancabile “camioncino dei gelati” (diventato il simbolo) di questa campagna elettorale, il consigliere regionale Tommaso Foti (candidato in lista anche per le Amministrative) ha ringraziato per l’impegno profuso nelle ultime settimane. Erika Opizzi, consigliere uscente, ha ricordato brevemente l’opposizione fatta in cinque anni. «Con il centrodestra daremo ordine alla città, sul piano della sicurezza e su quello dei trasporti. Sulla cultura abbiamo proposto noi per primi “Piacenza capitale della cultura italiana 2020”, non Rizzi e il centrosinistra, come vogliono far credere. Ci siamo battuti in questi cinque anni. Con Barbieri sindaco le nostre battaglie saranno possibili». «Chiudiamo la campagna elettorale come partito – ha aggiunto Foti -. Ringrazio i nostri candidati per l’impegno che ci hanno messo: ho visto una comunità determinata. C’è la giusta motivazione di cambiare che ha sostituito il sentimento di rassegnazione di questi anni verso persone che hanno sfasciato la città, più che governarla. Avevamo lasciato nel 2002 una città con le casse piene e opere pubbliche realizzate. Il centrosinistra non ha combinato nulla, non hanno neanche attratto nuovi investimenti in città. Quando rientreremo a palazzo Mercanti – ha tuonato Foti - lo faremo a testa alta. E il centrosinistra che ha affittato la compagnia di volo “Vogliamo Rizzi”, dovrà volare a casa».

L’intervento di Opizzi (Fratelli d’Italia) e Garetti (Prima Piacenza)

«Rizzi – scrivono in una nota Erika Opizzi (Fratelli d’Italia) e Paolo Garetti (Prima Piacenza) - vuole volare alto dopo che i suoi candidati ci hanno già promesso che gli anni migliori erano davanti a noi. Rizzi non potrà che continuare le stesse politiche faziose delle amministrazioni precedenti. Questo in ogni ambito e anche nel commercio e nell'associazionismo. Con Patrizia Barbieri il Comune sarà davvero a disposizione di tutti premiando i progetti in base al merito e non solo in base a chi li presenta. Con Patrizia Barbieri Sindaco si avrà finalmente la giusta valorizzazione del merito anche nell'ambito dell'associazionismo. Questo è l'unico modo per coinvolgere e sostenere i giovani che spesso si muovono spinti da idee ispirate dall’amore per la nostra città e non da mero tornaconto politico o economico. Saranno quindi premiati con il sostegno e la collaborazione dell'Amministrazione tutte quelle iniziative che sapranno far crescere la vita cittadina e che sapranno coinvolgere la città. Con Patrizia Barbieri non ci saranno più associazioni in conflitto tra di loro per banali e inutili questioni di bandiera: nello specifico di questi giorni si vorrà valorizzare la collaborazione tra l'associazione “Vita in Centro” e altri eventi di grande attrazione come Alley Oop che indubbiamente coinvolgono con entusiasmo anche il centro storico di Piacenza. Le casse comunali dovranno essere utilizzate con più rigore rispetto al passato e in modo meritocratico; siamo i primi a credere che l'associazionismo vada sostenuto ad ogni livello ma in proporzione al beneficio che la città ne trae tanto nel sociale quanto nel commercio. Tante Associazioni hanno creduto e credono tuttora nel rilancio e nella valorizzazione di Piacenza, troppe hanno desistito di fronte a porte chiuse o alla semplice ma terribile indifferenza alle proposte presentate da parte della Amministrazione. Con Patrizia Barbieri si sosterrà chi dimostra di fare del bene alla nostra Piacenza indipendentemente da chi sia il presentatore del progetto»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d’Italia: «Daremo ordine alla città»

IlPiacenza è in caricamento