Fratelli d’Italia, Foti: «Saremo i costruttori della nuova casa dei conservatori italiani»

Anche una delegazione di piacentini ha partecipato alla kermesse nazionale di Fratelli d’Italia ad Atreju con Giorgia Meloni

La delegazione piacentina con Guido Crosetto

«Grande è l’entusiasmo per questa nuova sfida», ne è certo l’onorevole Tommaso Foti, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia che rientrato da Atreju, la kermesse nazionale del partito a Roma alla quale ha preso parte una nutrita delegazione di amministratori e dirigenti piacentini, annuncia. «Negli scorsi mesi sono stato sostenitore – spiega il deputato piacentino – della necessità di un allargamento dei confini di Fratelli d’Italia. Se è vero che oggi possiamo vantare una significativa rappresentanza sia in parlamento che nelle amministrazioni locali, altrettanto vero è che sia giunto il momento di dare una casa condivisa a tutti coloro che si riconoscono nei valori del patriottismo, del conservatorismo e della difesa della sovranità nazionale». Nella tre giorni romana, infatti, la presidente Giorgia Meloni ha annunciato, in vista delle elezioni europee, l’apertura delle liste di Fratelli d’Italia a tutti gli esponenti – anche del mondo civico – che vorranno dare un contributo alla “buona battaglia” per riportare l’Italia al suo ruolo di grande nazione all’interno del consesso europeo. «L’appuntamento elettorale – ha spiegato Giorgia Meloni – sarà un passaggio determinante, subito dopo Fratelli d’Italia farà seguire una vera e propria costituente, con l’obbiettivo di dare una nuova casa ai conservatori italiani». La strada è tracciata: «A partire da dicembre 2012 – ha rivendicato la presidente di Fratelli d’Italia – abbiamo combattuto per salvare la storia della “Destra”. Con le recenti elezioni politiche Fratelli d’Italia ha portato nei due rami del parlamento una folta schiera di deputati. Siamo consapevoli che, nonostante la grande impresa già compiuta, occorra buttare il cuore oltre l’ostacolo dando vita ad un soggetto politico che possa consentire al diffuso sentimento conservatore di trovare piena rappresentanza». Da Roma a Piacenza l’obiettivo è il medesimo: «Anche a Piacenza – sostiene Foti – per costruire la nuova casa dei conservatori italiani le nostre porte saranno spalancate. Ci metteremo in gioco, come abbiamo già fatto in passato, senza difendere rendite di posizione e con il chiaro intento di creare un soggetto politico tanto competitivo nelle urne quanto saldo nelle radici valoriali che lo sostengono». Per la delegazione piacentina del partito presente ad Atreju il calibro degli ospiti, che sono intervenuti alla kermesse, è stata la migliore testimonianza della validità di questo progetto. Si sono avvicendanti sul palco figure quali quelle dei governatori di regione Toti e Musumeci, ha spaziato il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, ha dato adesione al partito Raffaele Fitto. Tra i rappresentanti piacentini presenti a Roma vi erano anche il consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri ed il presidente del consiglio comunale di Piacenza Giuseppe Caruso: «Tra tutti gli ospiti – evidenziano gli esponenti di Fratelli d’Italia– ha spiccato la figura di Steve Bannon, già “guru” della trionfale campagna elettorale di Donald Trump, che ad Atreju ha invitato i sovranisti italiani ad aderire alla coalizione europea da lui fondata: “The Movement”». Al termine della manifestazione i componenti dell’Assemblea Nazionale, uno degli organismi decisionali del partito, sono stati chiamati ad esprimersi tanto sull’adesione a The Movement così come sul “nuovo corso” politico intrapreso. «Dare una grande casa ai conservatori ed ai patrioti italiani – rimarca il membro dell’Assemblea Nazionale Massimiliano Morganti – rappresenta un progetto ambizioso e di grande respiro. Le elezioni europee saranno un banco di prova decisivo e, siamo certi, affrontarle facendo parte della “internazionale sovranista” ci fornirà grande slancio ed entusiasmo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento