Politica

Fd'I, Marco Colosimo è il coordinatore cittadino: «Vogliamo diventare la prima forza del centrodestra»

Nuove nomine sul territorio per il partito della Meloni. Andrea Gabbiani responsabile della comunicazione. Tagliaferri: «Siamo in crescita a tutti i livelli». Foti: «Non è in discussione l’alleanza nei territori con Lega e Fi»

Colosimo, Tagliaferri e Gabbiani

«Fratelli d'Italia cresce a livello nazionale, regionale e locale e su questo non ci sono dubbi. A Piacenza amplia la sua capacità di rispondere alle esigenze dei cittadini». Il consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri saluta così la scelta del partito di Giorgia Meloni di nominare Marco Colosimo nel ruolo di coordinatore cittadino, Andrea Gabbiani quale responsabile della comunicazione e il rinnovo dei dipartimenti territoriali. Colosimo, 31 anni, già consigliere per una lista civica tra il 2012 e il 2017 in città, già da qualche tempo orbitava intorno al partito della Meloni, dopo l’esperienza nella civica di Massimo Trespidi alle Amministrative del 2017. Gabbiani, tra i primi attivisti del Movimento 5 Stelle piacentino, già da tempo è entrato a far parte di Fd’I.

«Ringrazio il partito per la fiducia – ha esordito Colosimo nella nuova veste di coordinatore cittadino - ho accettato perché Fd’I è un partitoMarco Colosimo-7 in cui ritrovo i miei valori, di destra. È un partito che ha una struttura, in grado di affrontare tutti i temi di una comunità. L'obiettivo è quello di crescere non solo nei numeri ma nell'ascolto dei cittadini. Compatibilmente con le restrizioni legate al Covid istituzionalizzeremo un punto d'ascolto aperto a tutti». L’obiettivo? «Vogliamo diventare la prima forza politica del centrodestra piacentino. Da oggi si ricomincia con grande entusiasmo, per avere una squadra ancora più preparata nel 2022, quando sarà tempo di Amministrative in città».

«La politica è fatta di atti concreti – ha aggiunto Gabbiani -. La classe dirigente migliore è quella della destra. Nel mio ruolo mi occuperò di spiegare bene cosa facciamo sul territorio, nella giungla dei social dove girano tante “fake news”. Avremo le comunali il prossimo anno e vogliamo diventare la prima forza politica del centrodestra. Siamo gli unici con una leader donna, concreta. Stiamo investendo molto sui giovani, la porta per loro è sempre aperta».

I due sono stati entrambi consiglieri d’opposizione nel mandato precedente. In questi quattro anni sono rimasti in panchina a osservare l’attività dell’Amministrazione Barbieri. «Sono uno molto critico – commenta Gabbiani -. In questi 4 anni ho notato che ci sono aspetti da mettere a posto in diversi settori. Non mi riferisco al sindaco, ma ad alcuni suoi assessori. Non nascondo che alcune situazioni vanno sistemate. Anche per quanto riguarda la comunicazione. Non emerge il lavoro che c'è dietro, come sugli aspetti urbanistici, che “non passano” alla gente. Si pensi alle modifiche al progetto di “Terrepadane” o agli orti di via Campesio. Alcuni assessori non comunicano bene. Cercheremo di migliorare per il prossimoAndrea Gabbiani-5 anno. La Giunta Dosi non aveva lasciato una grande programmazione per la città. Il sindaco Barbieri sta preparando i prossimi cinque anni».

Colosimo quattro anni fa non aveva appoggiato la coalizione a sostegno di Barbieri. «Qualsiasi sindaco e giunta nel 2017 – ha detto riferendosi a questo mandato - avrebbe trovato difficoltà. In più c’è stato il Covid nel 2020: questo ultimo anno di amministrazione che c'è davanti darà la possibilità di mostrare cosa è stato fatto. All’epoca avevo sostenuto un altro candidato sindaco di centrodestra, oggi dico che solo chi non cambia idea, non matura. In questo tempo ho conosciuto un partito che rispecchia i miei ideali. La Barbieri non l’ho sostenuta a quei tempi, ma la apprezzo». Anche Giuseppe Freppoli, storico rappresentante di Forza Italia in Valdarda, ha abbracciato il progetto di Fd’I, aumentando la pattuglia di ex azzurri confluiti qui.

Presente alla conferenza stampa anche il deputato Tommaso Foti. «Non è che abbiamo allargato la dirigenza perché ci sono le elezioni comunali, sia chiaro. E non è in discussione, a livello locale, la compattezza della coalizione di centrodestra. A livello nazionale sono state fatte scelte diverse, tutte legittime, ma nei territori c’è unione d’intenti. Vale per Piacenza nel 2022 come per gli otto comuni al voto nel 2021».

L’ORGANIGRAMMA DI FD’I NEL TERRITORIO PIACENTINO

Tommaso Foti (deputato alla Camera), componente dell'Esecutivo Nazionale e Responsabile Nazionale Infrastrutture e Grandi Opere

Giancarlo Tagliaferri, consigliere regionale e questore dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Fabio Callori, Responsabile regionale Enti Locali

Filippo Bertolini, Portavoce provinciale

Gloria Zanardi, Vice-portavoce provinciale

Massimiliano Morganti, Responsabile organizzazione e membro Assemblea Nazionale

1.         Coordinatore comunale città di Piacenza: Marco Colosimo

2.         Responsabile Enti locali: Emiliano Lommi

3.         Responsabile comunicazione e social: Andrea Gabbiani

4.         Portavoce Provinciale Gioventù Nazionale: Luca Corbellini

5.         Responsabile Agricoltura: Sara Barbieri

6.         Responsabile Sicurezza: Massimiliano Dosi

7.         Responsabile Commercio: Gloria Zanardi

8.         Responsabile Libere Professioni: Sara Soresi

9.         Responsabile Pari Opportunità e tutela delle vittime di violenza: Federica Amorevoli

10.       Responsabile settore Economico e Affari europei: Rosario della Porta

11.       Responsabile Store Manager (custodia materiali) e Vice-presidente pensionati: Antonio Titone

12.       Responsabile PMI: Bruno Galazzi

13.       Responsabile Caccia e pesca: Giancarlo Opizzi

14.       Responsabile Sport: Maria Cristina Meloni

15.       Responsabile Made in Italy: Lorenza Rossi

16.       Responsabile Tesseramento Nicola Domeneghetti

17.       Responsabile Informatica Vito Cipolla

18.       Responsabile Pensionati: Abramo Poggi

19.       Responsabile Montagna: Franco Albertini

20.       Responsabile Mobilità e trasporto pubblico locale: Carlo Tosi

RESPONSABILI DI VALLATA

•          Val Luretta: Cesare Riverso

•          Alta Val Tidone: Fabio Bollati

•          Val Tidone (Borgonovo, Castel San Giovanni, Sarmato): Massimo Bollati

•          Alta Val Nure: Luca Corbellini

•          Bassa Val Nure: Riccardo Sparzagni

•          Val Trebbia: Michele Maschi

•          Val d’Arda: Giuseppe Freppoli

•          Bassa Val d’Arda e Fiume Po: Ezio Cremona

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fd'I, Marco Colosimo è il coordinatore cittadino: «Vogliamo diventare la prima forza del centrodestra»

IlPiacenza è in caricamento