Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Viale Malta

Sicurezza, Fratelli d’Italia: «Via i parcheggiatori abusivi, tutti immigrati senza lavoro»

I consiglieri di Fratelli d’Italia Foti e Opizzi: «Dosi attui la mozione approvata dal consiglio comunale lo scorso novembre sulla sottoscrizione del patto per la sicurezza»

Continuano le prese di posizione politiche e le iniziative amministrative sul delicato tema della sicurezza urbana. A esprimersi stavolta sono i consiglieri di Fratelli d’Italia- Alleanza Nazionale (Foti e Opizzi) che in un’interrogazione urgente al sindaco Dosi sostengono che «è improcrastinabile impedire ai parcheggiatori abusivi, tutti immigrati senza lavoro, di molestare i cittadini, quando non di minacciarli ed estorcere loro denaro con la scusa di indicare un parcheggio libero a chi utilizza i parcheggi pubblici, con specifico riferimento a quelli di Viale Malta (dietro la Questura), Via IV Novembre (di fronte al Cheope), Piazza Cittadella e Piazza Casali (di fronte al Mercato Comunale), zona Stazione Ferroviaria». Dopo avere evidenziato come «la sicurezza costituisce un bene primario dei cittadini da garantire non soltanto in relazione ai fenomeni di criminalità organizzata ma anche in riferimento agli aspetti di micro criminalità diffusa e di illegalità presenti, nella realtà cittadina,  anche sotto forma di degrado e disordine urbano» i consiglieri di Fd’I-Alleanza Nazionale sottolineano che «nel tempo si sono radicate evidenti criticità riguardanti non soltanto le zone periferiche della Città di Piacenza - segnatamente insediamenti abusivi e prostituzione su strada -  ma soprattutto vaste porzioni del centro storico cittadino, laddove - soprattutto nei parcheggi pubblici - i cittadini sono assaliti dalle pretese di “parcheggiatori” abusivi».

Foti e Opizzi richiamano quindi le norme del regolamento di polizia urbana e per la convivenza civile in città che vietano esplicitamente la questua e comportamenti analoghi a quelli posti in essere dai parcheggiatori abusivi, evidenziando come gli stessi “risultino espressamente sanzionati”. A loro giudizio, occorre agire per dare concrete risposte «al senso di insicurezza dei piacentini rispetto a diffusi fenomeni di utilizzo disordinato ed illecito di spazi pubblici (accattonaggio nei pubblici parcheggi, assembramenti rumorosi notturni, consumo di bevande e stupefacenti, imbrattamenti degli edifici e della pubblica via). Per contrastare detta situazione - ricordano i due consiglieri - il consiglio comunale di Piacenza, nella seduta del 18 Novembre 2013, con il voto contrario del solo consigliere Pallavicini, ha approvato una nostra mozione che invitava il sindaco a sottoscrivere il patto per la sicurezza con la prefettura ufficio territoriale di governo, al fine di un deciso rafforzamento dell’azione integrata tra Forze di Polizia territoriali e Polizia Municipale. Purtroppo al contenuto della detta mozione, che in ragione della sua approvazione, non è stato dato ancora alcun seguito. Foti e Opizzi, concludono chiedendo al sindaco Dosi «quali urgenti iniziative intenda assumere per contrastare il summenzionato fenomeno dei parcheggiatori abusivi e per dare concreta attuazione ai contenuti della mozione in tema di sicurezza urbana presentata dagli scriventi ed approvata dal Consiglio Comunale il 18 Novembre 2013».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, Fratelli d’Italia: «Via i parcheggiatori abusivi, tutti immigrati senza lavoro»

IlPiacenza è in caricamento