rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Gal del Ducato, anche Cella (Camera di Commercio) appoggia le richieste dei sindaci

Dopo le proteste dei sindaci dei comuni collinari e di montagna che chiedono più rappresentanza anche la Camera di Commercio prende posizione e chiede il rinvio delle elezioni del Gal

Stamattina presso gli uffici della Provincia si sono incontrati i sindaci delle Unioni Piacentine e del Comune di Alta Val Tidone, soci del Gal del Ducato, con il Commissario della Camera di Commercio di Piacenza Filippo Cella. I sindaci hanno ribadito la propria richiesta di maggior coinvolgimento ed informazione riguardo le scelte riguardanti il futuro assetto societario e di governance del Gal del Ducato ed hanno chiesto alla Camera di trasferire tale istanza al settore privato delle categorie economiche presenti nella società.

In tal senso, hanno anche inteso informare l’ente camerale di Piacenza della propria intenzione di chiedere un rinvio delle nomine previste, all’ordine del giorno il prossimo 27 luglio. Anche per consentire al socio maggioritario Consorzio di Bonifica di Piacenza di perfezionare il proprio rinnovamento degli organi, si è chiesto il rinvio delle nomine dopo la data del 27 settembre.

Il commissario Cella ha preso atto delle posizioni esposte e auspicato una condivisione di tale istanza di rinvio con i soci di parte privata del Gal (Consorzio di Bonifica in testa, in quanto soggetto di riferimento per il sistema economico nella società). Ha inoltre apprezzato la volontà comune emersa, che pienamente condivide, di muoversi coesi per sostenere comunque una presidenza competente e autorevole di nomina piacentina ed una adeguata rappresentanza all’interno del Consiglio (maggioritaria e, eventualmente, secondo logiche rotative - visto che nulla in tal senso è mai stato normato né formalizzato tra le due Province).

Si è infine discusso della possibilità ed opportunità di istituire una sede del Gal del Ducato presso la nostra Provincia, usufruendo eventualmente di spazi disponibili presso gli attuali soci, al fine di rendere più baricentrica ed equilibrata, tra i due territori, l’attività del Gal del Ducato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gal del Ducato, anche Cella (Camera di Commercio) appoggia le richieste dei sindaci

IlPiacenza è in caricamento